Il Parma si aggiudica il Trofeo “Frankie Garage” – Dopo il Livorno, i crociati hanno battuto anche il Perugia con i gol di Palladino e Okaka.

Il Parma si aggiudica il il Trofeo “Frankie Garage”, regolando per 2-0 il Perugia di Cristiano Lucarelli sul campo, dopo aver battuto anche il Livorno con il risultato di 1-0. In questa seconda partita mister Donadoni ha schierato una formazione radicalmente diversa, facendo il classico turnover estivo. Turnover che qualcuno non ha gradito del tutto.

lacoppaIl Parma parte piuttosto forte e già nella prima fase dei 45′ a disposizione si porta in vantaggio con il solito Raffaele Palladino, uno dei crociati più in forma in questa fase della preparazione estiva. Il gol, di pregevole fattura, è stato realizzato con un bel sinistro a rientrare appena dentro l’area di rigore perugina. Poco dopo ancora Palladino viene fermato per fuorigioco quando si trovata ormai davanti al portiere avversario. I ducali hanno lasciato giocare il Perugia e sono spesso ripartiti in velocità, chiudendo gli spazi in difesa e non rischiando praticamente nulla. In avanti si è fatto notare anche il neocrociato Gianni Munari, quando l’ex doriano ha concluso a rete in maniera un po’ debole, conquistano ad ogni modo un calcio d’angolo sui cui sviluppi un doppio tentativo di segnatura di Palladino non è andato a buon fine. Donadoni, al 26′ minuto, ha schierato Okaka al posto di Sansone, cosa che non deve essere molto piaciuta a quest’ultimo, dato che nei pressi della panchina ha sfogato la propria frustrazione calciando una bottiglietta d’acqua. Nell’ultima parte della gara sempre Palladino protagonista: la doppietta è solo sfiorata quando, innescato da un cross di Mesbah (tra i migliori in campo), spara sul portiere del Perugia. E’ proprio Mesbah a servire l’assist per il 2-0, firmato da Stefano Okaka dopo aver vinto un contrasto con un non troppo attento estremo difensore perugino. Dopo il 2-0 la partita va in ghiacciaia e il Parma mantiene il risultato e si aggiudica il torneo, vincendo entrambe le partite disputate.

donaperugiaOltre a Palladino, sempre pericoloso, hanno offerto buone prove il già citato Mesbah, un roccioso Benalouane in difesa e un attento Acquah a centrocampo. Desta invece qualche perplessità la prova di Morrone, nuovamente schierato da Donadoni come centrale di difesa. Dispiace molto il gesto di Sansone, effettivamente un po’ in ombra in questo ritiro estivo. Per lui la maglia da titolare contro il Gubbio e per il resto sempre panchina ad osservare la coppia Cassano-Amauri. Se queste scelte siano dettate da motivi tecnici o se sotto ci sia qualche movimento di mercato non lo sappiamo, di certo Sansone non appare molto contento del proprio momento personale. Nel Perugia segnaliamo la buonissima prova di Sprocati, giocatore di proprietà del Parma.

Il tabellino di Perugia-Parma 0-2.

Marcatori: Palladino al 10′ e Okaka al 38′

PERUGIA (4-3-3): Stillo; Comotto (dal 19′ Conti), Massoni, Scognamiglio, Zanchi; Bationo (dal 19′ Nicco), Mungo, Vitofrancesco; Sprocati, Tozzi Borsoi (dal 28′ Eusepi), Napolano (dal 25′ Ayres).

All. C. Lucarelli. A disposizione: Koprivec,  Pagni, Sini, Bijimine, Ruci.

PARMA (3-5-2):

Bajza; Benalouane, Morrone (cap); Felipe; Rispoli, Acquah, Marchionni (vc), Munari, Mesbah; Palladino, Sansone (dal 25′ Okaka). All.: Donadoni.

A disp.:Mirante, Chibsah, Biabiany, Valdes, Amauri, Parolo, Mendes, Paletta, Rosi, Cassano.

Arbitro: Marini di Roma 1

Assistenti: Malacchi – Fraschetti

Le foto sono state scattate dal nostro inviato a Perugia Enrico Righeschi