IL DERBY È FONDAMENTALE, MA PRIMA CI SONO CINQUE PARTITE DA NON SBAGLIARE

 

C’è voglia di derby. Reggiana-Parma è al centro dei discorsi di buona parte dei tifosi crociati già da giorni, e se pensiamo che manca ancora un mese al match tanto atteso c’è da scommettere che la febbre salirà sempre di più. Prima di quella sfida, però, ci sono cinque giornate di campionato importantissime per arrivare al meglio ad una gara che potrebbe fare da spartiacque ad un intero campionato. Proprio per il peso (positivo o negativo) a livello psicologico che la sfida del Mapei Stadium può avere, diventa di vitale importanza presentarsi il 19 dicembre con una posizione di classifica ottima, e con più punti possibili.

Abbiamo allora deciso di realizzare uno schema con le prossime avversarie delle prime cinque classificate, tra le quali, ovviamente, sono incluse Parma e Reggiana. Un modo come un altro per iniziare a capire come i crociati si potranno presentare al derby, sia dal punto di vista della classifica, sia da quello dei punti. Senza dimenticare che nessuna sfida va sottovalutata, e mai come ora serve concentrarsi (solo) sulla prossima avversaria.

corsa-pre-derby

BASSANO – La squadra vicentina comanda assieme al Venezia la classifica del Girone B. Per i giallorossi il calendario è abbastanza agibile, fatto salvo per la sfida proprio contro il Parma (al Tardini), e le due gare contro FeralpiSalò (in casa) e Gubbio (in trasferta).

VENEZIA – La squadra di Inzaghi, per conservare la vetta, dovrà assolutamente non fallire la gara in trasferta contro la FeralpiSalò ed il successivo derby casalingo contro il Padova. Poi la sfida (sulla carta) semplice contro il Fano e le due gare sicuramente ostiche contro Gubbio ed AlbinoLeffe.

PARMA – Per i crociati c’è subito l’esame Padova, dove sono necessari tre punti per ricacciare indietro la squadra di Brevi, che in caso di vittoria raggiungerebbe proprio il Parma a 25 punti. Poi la trasferta di Ancona, dove sono obbligatori i tre punti, ed il big match casalingo contro il Bassano. Molto passerà proprio dalle due sfide del Tardini: in caso di risultato utile contro le due squadre venete, le altre sfide che sulla carta non sembrano per nulla impossibili potrebbero diventare ancor meno complicate, soprattutto se affrontate sulle ali dell’entusiasmo.

REGGIANA – I “cugini” ospitano l’AlbinoLeffe nella prossima giornata. Una partita non semplice, visto che i lombardi hanno già bloccato il Bassano e sono in un buon periodo di forma. Non semplicissime anche le gare contro il Gubbio (in trasferta) e contro la FeralpiSalò (in casa), mentre quelle contro Teramo e Forlì rappresentano due sfide sicuramente più agevoli.

PORDENONE – Dopo aver passato alcune giornate in testa, i “ramarri” sono comunque lì a due punti dalla vetta, e potrebbero rosicchiare qualche punto anche nelle prossime due giornate, viste le avversarie (Modena in trasferta e Fano in casa). Poi la gara contro il Padova, forse una delle squadre più in forma in questo momento, e le due partite tutt’altro che facili contro Albinoleffe e FeralpiSalò.