I BOYS: “RIEMPIAMO I BALCONI E LE VETRINE DEI NEGOZI DI PARMA CON LE NOSTRE BANDIERE”

Il giorno dopo l’amara scomparsa del Parma, i Boys hanno diramato un comunicato con il quale invitano tutti i tifosi ad esporre le proprie bandiere e le sciarpe sui balconi e sulle vetrine dei negozi della città. Iniziativa che proprio nei giorni scorsi era stata lanciata anche dalla pagina Facebook “Parma-Reggiana #maistatastoria”.

Ecco il testo, diffuso tramite il loro sito ufficiale:

“In uno dei giorni più bui della nostra storia, in uno di quei giorni in cui la tristezza e la rabbia si mescolano in un esplosivo cocktail di sentimenti, abbiamo deciso di esporre alcuni striscioni per la città. Ancora non sappiamo se il prossimo anno ci sarà calcio nella nostra città, non sappiamo se le nostre domeniche saranno impegnate a sostenere una squadra della nostra città, non sappiamo che maglia possa avere, quale possa essere il suo simbolo, che nome avrà, tutto è scuro di fronte a noiPer questo di fronte a questo futuro scurissimo, vorremmo invitare tutti i parmigiani a colorare la città di gialloblu-crociato, esponendo le bandiere a
11655212_10206213717209133_927317521_ntutti i balconi delle case e negli esercizi commerciali, dimostriamo con un piccolo gesto che ci siamo, facciamo vedere a chi potrebbe restituirci il calcio a Parma nella prossime stagioni, che c’è una città intera che l’aspetta, mostriamo l’amore dei veri tifosi del Parma.
 Nonostante chi ha permesso tutto ciò non ha ancora pagato, dimostriamo che la nostra città NON è fallita, che la nostra curva NON è retrocessa, che i parmigiani NON hanno perso ne amore ne dignità! Dimostriamo ancora una volta a chi appartiene il Parma Calcio, sia perché due farabutti non possono cancellare 102 anni di gloriosa storia, sia perché nei momenti difficili della vita di ognuno gli amici e la famiglia hanno un ruolo importante, ora in questo momento TUTTA la comunità crociata deve ricoprire questo ruolo, dobbiamo impedire ai bambini di cambiare squadra, dobbiamo impedire il rinascere delle doppie fedi calcistiche, il calcio cittadino dovrà continuare ad essere la prima notizia sportiva. Ora più che mai il protagonista dovrà essere il tifoso, su di loro dovrà essere impostata la prossima stagione, perché il fattore campo dovrà essere veramente fondamentale, perché non ci saranno più le televisioni a foraggiarci, ora ci saremo solo noi, non sarà importante chi verrà acquistato in campo, ma sarà fondamentale quante persone si guadagnano sugli spalti.

Prepariamoci ad abbonarci in massa in qualsiasi categoria, vediamo di riempire i campi di provincia, dimostriamo come 25 anni in serie A hanno forgiato questa tifoseria, esponiamo il nostro orgoglio, fuori tutte le bandiere, riempiamo i balconi e i negozi della città e della provincia dei nostri magici colori.
…PARMA SIAMO NOI, SOLO NOI!”