I Boys: “Domani tutti a Collecchio!”

I motivi che hanno spinto i Boys per chiamare tutti i tifosi del Parma a Collecchio, domani pomeriggio, sono davvero molteplici. Sarà un modo per stare vicini alla squadra, che dopo un tour de force davvero terribile si preparano ad affrontare il Napoli. Sarà anche un modo per salutare il ricordo di Matteo Bagnaresi e del “Vappo”, due tifosi crociati scomparsi prematuramente. Ultimo, ma non meno importante, la possibilità di assistere ad un evento davvero particolare: i Boys ed il Centro Coordinamento Parma Club, infatti, si sfideranno alle ore 17:30 in una partita particolare, mentre la squadra crociata e tutto lo staff del Parma assisteranno alla sfida sugli spalti.

curvabagnaresiQuesto il comunicato stampa diffuso dai Boys: “In attesa dell’importante gara di domenica sera contro il Napoli e viste le 3 sconfitte consecutive, vorremmo invitare tutti i tifosi del Parma, sabato 5 aprile presso il centro sportivo del Parma a Collecchio, al fine di passare un piacevole pomeriggio in compagnia, dapprima assistendo all’ allenamento e caricando a dovere i ragazzi di Mister Donadoni, per poi assistere al termini di esso ad una inversione delle parti, che vedrà schierati in campo i Boys Parma ed il Centro di Coordinamento, mentre sugli spalti la squadra e la società faranno il tifo per noi! Consigliamo a tutti di presenziare, perché un evento così non capita tutti i giorni! Siamo noi, siamo Parmigiani, solo a noi possono venire certe idee che solo a Parma possono trovare terreno fertile! Tutti a Collecchio, a sostenere e a spronare il Parma e… a farci due risate in compagnia!”

Le iniziative però continueranno, per ricordare la memoria di Matteo Bagnaresi e del “Vappo”. Domenica, alle 15:30, nella sede dei Boys di Via Calestani verrà inaugurata una pianta in onore del BagnaAlle 16:30 il ritrovo sarà a Piazzale Allende, dove si formerà un corteo che arriverà fino all’ingresso della Curva Nord. All’interno dello stadio, poi, i tifosi della Nord si renderanno protagonisti di una speciale coreografia, per caricare la squadra in vista della sfida con il Napoli e soprattutto per unirsi in un abbraccio, immaginando di essere tutti, anche quelli che non ci sono più, uniti nell’amore verso il Parma.