GUIDA – ECCO COME FUNZIONA LA DELEGA PER UTILIZZARE L’ABBONAMENTO DI UN AMICO O DI UN FAMILIARE – IL TUTORIAL DI PFZ.IT

Moltissimi lettori, vista la quantità di abbonamenti venduti in Curva Nord e di tifosi che non sono riusciti ad abbonarsi, ci hanno chiesto informazioni circa la possibilità di utilizzare la tessera di un’amico o un familiare. Dopo esserci accuratamente informati, siamo in grado di fornirvi una sorta di guida relativa a tutto ciò che serve.

Per quanto riguarda la delega vera e propria, non serve alcun modulo precompilato. Basta un foglio semplice compilato a penna, che contenga tutti i dati dell’intestatario dell’abbonamento e della terza persona che lo vuole utilizzare. Per essere più chiari abbiamo creato un fac-simile utilizzando solo (o quasi…) dati di fantasia.

delega-interaCome potete vedere ci sono i dati dell’intestatario, quelli della terza persona e (molto importante) la data e la partita per la quale la delega ha valore. Per ultimo entrambi gli interessati devono firmare il documento.

Oltre a questo cosa serve? Molto semplice: la fotocopia del documento di colui che “presta” il proprio abbonamento, e la carta d’identità di colui che invece ne usufruirà. Ovviamente (è scontato ma è meglio specificarlo), chi cede il proprio abbonamento si rende responsabile del comportamento della persona che lo utilizzerà al posto suo.

Sinceramente non abbiamo capito se serva o meno indicare il codice fiscale, però per sicurezza l’abbiamo inserito nei dati necessari. Anche per quanto riguarda la firma potrebbe bastare quella della persona che di fatto cede il proprio abbonamento in prestito, ma visto che non costa nulla meglio essere sicuri. Nel nostro fac-simile come settore abbiamo indicato la Curva Nord, ma ovviamente se l’abbonamento è relativo ad un altro settore (es. Tribuna Petitot o Tribuna Laterale) indicatelo correttamente.

Detto questo non serve altro. La delega firmata, la fotocopia del documento dell’intestatario, il documento del fruitore, e ovviamente la tessera in questione. Con questo piccolo malloppo vi potrete presentare all’ingresso dello stadio, e se vi verranno chiesti i documenti non dovrete fare altro che mostrare allo steward tutto quello che avete preparato. Quindi potrete entrare al Tardini e godervi la partita al posto di quel vostro amico che è stato così gentile da prestarvi il suo abbonamento. Ecco, non è obbligatorio, ma magari dopo restituiteglielo…