GUAZZO: “È UN CAMPIONATO TOSTO, MA SIAMO FORTI E ALLA LUNGA VERREMO FUORI” – VIDEO

Il Parma è tornato in campo questa mattina per iniziare a preparare la sfida di lunedì sera contro la FeralpiSalò (in diretta su RaiSport dalle 20:45). Al termine della seduta ha parlato Matteo Guazzo.

Ecco il video e la trascrizione delle parole dell’attaccante crociato:

Con la Samb è stata una partita tosta, sapevamo che giocavamo in uno stadio con un pubblico importante, e sapevamo che incontravamo una squadra che sarebbe partita forte, ed infatti ci ha messo in difficoltà nei primi venti minuti. Siamo stati bravi nonostante lo svantaggio a non perdere la testa, e a trovare il pareggio a fine primo tempo. L’occasione in cui ero a tu per tu con il portiere? Canini mi ha messo una bella palla, ho fatto un bel movimento, e sinceramente ho perso il tempo. Volevo festa-lucarelli-guazzofare troppe cose, e quando ciò accade sbagli. Io dovevo subito calciare, mi ha rimpallato questa palla che poteva essere fondamentale per me e per i miei compagni. Noi dobbiamo farci trovare sempre pronti, sto lavorando per questo, anche per un minuto. Sapevamo benissimo che abbiamo dei giocatori importanti che stanno facendo bene, però siamo tutti fondamentali. Chi scende in campo deve sempre dare il massimo, e chi non gioca deve sempre farsi trovare pronto, perchè nel calcio può cambiare tutto da un momento all’altro. Questo non è il campionato dello scorso anno, e lo sapevamo. È un campionato tosto con squadre blasonate, non so quando saremo al 100%, spero il prima possibile. Noi dobbiamo lavorare durante la settimana per far sì che la domenica scendiamo in campo per fare il nostro risultato. Non dobbiamo staccarci dalle prime, ma con serenità noi lavoriamo, seguiamo quello che ci dice il Mister, che è la cosa più importante. Siamo un grande gruppo, siamo consapevoli di tante cose. Non vedo problemi, vedo solo cose positive ogni settimana. Sappiamo che ogni partita per noi è sempre una guerra. Il nuovo modulo? Penso che i moduli contino fino ad un certo punto. Ci siamo trovati bene, purtroppo dobbiamo fare le cose che ci dice il Mister, e quello che ci dice di fare durante la settimana, poi siamo noi che scendiamo in campo e fare risultato. In questa Lega Pro le prime sei-sette squadre penso che siano da Serie B, perchè ci sono giocatori importanti. Sapevamo che era un campionato tosto, ma noi siamo forti, e dobbiamo essere consapevoli di questo e venire fuori, facendo vedere che siamo il Parma. delta-guazzoPer un giocatore che entra dalla panchina non è mai facile, perchè hai poco tempo per dimostrare. Ma l’atteggiamento dev’essere sempre quello giusto, e dev’essere propositivo. Le cose buone che vedo? Se prendiamo uno schiaffo reagiamo subito. È una forza, è il carattere, ed è una cosa importante. È normale che dovremo limitare questi piccoli errori che facciamo per non andare sotto, perchè poi alla lunga noi il gol lo facciamo. Dobbiamo essere propositivi, partire subito forte e non aspettare gli avversari. Poi secondo me le cose verranno, non dobbiamo avere fretta, Il campionato è iniziato da sette giornate, e lo si vince a marzo. Si comincia a capire chi può arrivare davanti alla fine. Dobbiamo lavorare serenamente, alla lunga verremo fuori. Per me è un anno fondamentale, importante, cerco di dare il massimo e di farmi trovare pronto. Poi se il Mister mi darà l’occasione che aspetto da molto tempo cercherò di sfruttarla nel miglior modo possibile. Ci tengo tantissimo a far bene a Parma, ed ottenere i risultati che ho sempre voluto”.