GUAZZO: “SONO INTELLIGENTE E CAPISCO CHE NON È ANCORA IL MIO MOMENTO, MA SPERO DI RITAGLIARMI UNO SPAZIO” – VIDEO

È ormai rientrato dall’infortunio, ed è pronto a mettere in difficoltà Apolloni nelle sue scelte già da domenica. Matteo Guazzo scalpita per rientrare, anche se con molta intelligenza sa che le cose devono essere graduali ed il Parma è una squadra che con certi equilibri finora ha fatto benissimo.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

Diciamo che ho passato un periodo non facile, avevo trovato la condizione, un po’ di minutaggio, e poi è arrivato quest’infortunio che non mi aspettavo. Ci sono rimasto male per prima cosa perchè è sempre brutto quando ti fai male in un momento in cui inizi ad ingranare, purtroppo sono cose che capitano in questo lavoro. Mi sono messo a lavorare per cercare di recuperare al meglio ed il prima possibile, perchè ho voglia di rientrare e di dare qualcosa a questa piazza e questa società che mi ha voluto. Ieri nel test ho giocato per 40′, dove mi sono sentito abbastanza bene. Sto cercando di trovare un po’ di condizione in questi allenamenti per ritagliarmi un po’ di spazio domenica. A Villafranca ho vissuto la partita dagli spalti come se fossi stato in campo? È sempre bello, quando si può e si gioca vicino, seguire i compagni. Nonostante il freddo ci siamo scaldati esultando. È stata una bella cosa, ed guazzoè stato importante vincere in un campo difficile che non è mai scontato. Sono stati bravi i miei compagni a portare a casa il risultato. Ieri abbiamo provato io e Baraye? Penso che il Mister l’abbia fatto per farmi allenare e per scaldarmi, magari ha provato certe cose ma non credo che possa rompere gli equilibri quando in questo momento la squadra sta andando molto bene. Rispetto agli altri sono ancora indietro, ovviamente fosse per me giocherei anche subito però sono intelligente e capisco che non è ancora il momento per me di partire dall’inizio. Mi farebbe piacere ritagliarmi quei 15-20 minuti per ricominciare a tornare con la squadra. Non mi aspetto nulla, quello che verrà per me sarà un di più. Ho voglia di giocare, di far gol, di sentirmi giocatore come lo sono sempre stato. Purtroppo qui non sono stato molto fortunato all’inizio, speriamo di finire al meglio. La gara con l’AltoVicentino? Ci tengo in particolar modo perchè voglio rientrare, perchè poi c’è una partita molto importante e sono sfide che mi piacciono molto, quindi cercherò di mettere in difficoltà il Mister per ritagliarmi un posto già da domenica prossima. Qui chiunque gioca in qualsiasi modo fa bene, poi è il Mister che decide chi entra in campo. Siamo tutti giocatori importanti, se il Mister cambierà qualcosa penso che non cambi nulla, perchè abbiamo giocato sia con le punte che senza ed abbiamo vinto, quindi siamo consapevoli della nostra forza e tutti mettiamo in difficoltà l’allenatore. Se siamo persone intelligenti l’equilibrio non si rompe mai. L’espulsione di Musetti? Mi dispiace per Riccardo perchè oltre ad essere un amico è anche un ottimo giocatore. Anche lui ha patito un po’ di problemi fisici e non è mai riuscito a giocare con continuità. Deve allenarsi bene come ho fatto io quando venni espulso, perchè in quel momento ho tirato fuori qualcosa in più per cercare di mettermi sotto e lavorare, e deve cercare di star sereno perchè tra due settimane sarà di nuovo in campo e potrà darci una mano anche lui. La cosa che mi è piaciuta di più del Parma di domenica scorsa? Secondo me che siamo una squadra compatta che sa aspettare il momento giusto per colpire, abbiamo grandi qualità, sappiamo benissimo che la partita la possiamo risolvere in qualsiasi momento della gara, quindi secondo me è un aspetto mentale che il Mister è stato bravo a farci capire, e quando si vince hai sempre quella forza in più e sei consapevole. Domenica mi hanno impressionato perchè in un campo difficile dove non c’è mai nulla di scontato siamo stati molto bravi. Questo vuol dire che vogliamo vincere il campionato e che siamo pronti per vincerlo. Mazzocchi? L’ho visto pochissimo ieri, è un giocatore di gamba che ha prospettiva, perchè ha molta forza, è un esterno e sicuramente lo vedremo in campo e sarà un valore aggiunto per noi. Mi sembra un ragazzo molto serie ed uno che si dà da fare, quindi aspettiamo anche lui”.