GUAZZO: “SONO MOLTO TRANQUILLO: VOGLIO DARE IL MASSIMO PER QUESTA MAGLIA” – VIDEO

Ha segnato il terzo dei quattro gol crociati con un potente tiro di destro, ed ha sfiorato la doppietta in almeno un paio di occasioni. Matteo Guazzo continua a spingere forte per cercare di ritagliarsi uno spazio in questo Parma che sta nascendo, ed al termine del test contro la Virtus Bolzano ha analizzato la sua gara e quella dei compagni, con uno sguardo alle voci di mercato e all’inizio di stagione che sta vivendo.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

Sono contento per il gol, in queste amichevoli è importante segnare, anche se sono allenamenti. L’intesa con Melandri è buona, abbiamo giocato assieme lo scorso anno, ci conosciamo e cerchiamo di trovarci in campo meglio che possiamo. Il dualismo con Evacuo? Sinceramente ho caratteristiche diverse da quelle di Felice, quindi virtus-evidenzanon sto vivendo nessun dualismo, ed anzi sono contentissimo che lui sia qui, ci siamo affrontati tante volte, ci conosciamo ed il suo curriculum parla da solo: ci darà una grossa mano, sono sicuro. Non c’è nessun problema, anzi, spero di giocare spesso con lui perchè sono sicuro che ci divertiremo. Si inizia il 7 con il Piacenza in Coppa Italia? Noi stiamo facendo un percorso di allenamento con un preparatore nuovo, ci stiamo adattando a lui. Stiamo lavorando bene, il gruppo è importante e solido quindi ci prepareremo per questa partita che è comunque una gara tesa perchè è da un po’ di anni che non si incontrano Parma e Piacenza. Noi dobbiamo pensare di arrivare al meglio possibile, e di fare bene, poi i risultati arrivano da soli. Come sto vivendo questo ritiro a livello fisico? Sto lavorando e sto soffrendo perchè io in ritiro faccio un po’ fatica, però sono contento, cerco di lavorare sulla fatica come ci chiedono il Mister ed il preparatore, ed è fondamentale questo lavoro che stiamo facendo: preferisco soffrire ora e poi stare bene durante la stagione. Come vivo il fatto che il Parma continui a cercare altre punte? Sinceramente le voci di mercato non le vivo male, sono un po’ di anni che gioco. Noi siamo il Parma, la società non può sbagliare e farà le sue scelte, prenderà altri attaccanti importanti e di guazzo-pinzolonome. Io non sono preoccupato, sono a disposizione della società e dell’allenatore, darò il meglio e cercherò di ritagliarmi il mio spazio come ho sempre fatto nella mia carriera. Sinceramente non vedo nessun problema, gioco in una grande società, in una grande piazza. Lo scorso anno magari ho avuto poco spazio, è normale che tutti vogliono giocare, non voglio fare l’ipocrita, però la vivo tranquillamente, per me questo è un’inizio di stagione che deve cancellare quello dello scorso anno. Sto dando il massimo per questa maglia e per una grande persona che era mio padre, che ho perso questo mese. Questo lo devo a lui. Com’è il gruppo quest’anno? Io ho giocato con molti di loro, li ho affrontati tutti meno Nocciolini, ma gli altri li conoscevo tutti. Sono giocatori importanti e validi, sono sicuro che ci daranno una grande mano per il nostro campionato”.