GUAZZO: “ABBIAMO GIOCATO UN BUON CALCIO PER 60′, POI SIAMO CALATI. IL FUTURO? LA MIA DISPONIBILITA’ C’È” – VIDEO

Dopo il gol mangiato lo scorso sabato contro il Gubbio, Matteo Guazzo oggi ha messo a segno la rete del provvisorio 1-0, guadagnandosi tra l’altro gli applausi del Tardini quando ha lasciato il terreno di gioco per dare spazio a Longobardi. È proprio lui il primo a commentare il pareggio riacciuffato dagli ospiti proprio allo scadere.

Ecco il video e la trascrizione delle parole dell’attaccante crociato:

Il Parma ha gettato all’aria ciò che aveva costruito? Abbiamo fatto un buon primo tempo, e per 60′ abbiamo giocato un buon calcio, nonostante il caldo. Siamo andati in vantaggio, siamo riusciti a raddoppiare con un grandissimo gol di Corapi, poi siamo un po’ calati. Avevamo davanti una squadra forte, attrezzata, loro hanno fatto bene ma secondo me non abbiamo mai rischiato così tanto da mettere a rischio la gara. Purtroppo dispiace, perchè quando si è in vantaggio di due gol in casa, dispiace prendere due gol così. Non possiamo però cancellare tutto quello che abbiamo fatto quest’anno per una partita così. A livello personale quest’anno non ho giocato molto, si fa un po’ fatica senza la condizione fisica, però sono parma-samb-evidenza2contento per quello che ho fatto, anche per la squadra. Poi è arrivato anche il gol, che per un attaccante fa sempre piacere, però dispiace perchè avrei preferito che fosse servito per una vittoria del Parma. Il futuro? Non ho parlato ancora con nessuno, aspetto la società, sono a loro disposizione. È giusto che pensassimo prima a chiudere bene la stagione, oggi siamo fuori da tutto e ci troveremo in settimana per parlare e poi vedremo. La mia disponibilità c’è, ho fatto una scelta importante quest’anno e vorrei continuare a rimanere qui per dare il mio contributo a questo progetto. Se voglio restare? Certo, sono venuto a Parma per rimanerci, non per fare la comparsa. Purtroppo le cose non sono andate bene a livello personale, non ho avuto continuità, però non è un problema. L’importante era vincere il campionato ed è stato fatto. Sono a disposizione della società, sicuramente parleremo in questi giorni. Oggi c’era una vera tifoseria dall’altra parte? Sì, e questo fa bene. Domenica scorsa è stata una tristezza, senza tifosi, oggi si è riassaporato un po’ di calcio vero, che fa bene a tutti. Come fosse una Lega Pro, ci stiamo preparando per il prossimo anno. Come mi sono trovato con Mazzocchi e Melandri? Bene, sono due giocatori bravi, sanno giocare a calcio ma mi sono sempre trovato bene con tutti. L’importante è fare ciò che ci chiede il Mister in settimana”.