GOBBI: “I RINFORZI? SPETTA ALLA SOCIETA’ PARLARNE. NOI COMUNQUE DIAMO IL MASSIMO”

verona-evidenzaC’è grossa delusione nei volti dei crociati per una sconfitta che fa male, e non solo per una classifica che non si è mossa, ma anche per la mancata conferma di quanto di buono si era visto contro la Fiorentina. A fine partita è Massimo Gobbi a parlare con i giornalisti nella Mixed Zone dello Stadio Bentegodi, e dalle sue parole traspare il rammarico per il risultato finale.

Ecco le sue parole, raccolte dai nostri microfoni:

Il secondo tempo l’abbiamo giocato bene, c’è del rammarico perchè anche sul 2-1 abbiamo avuto delle occasioni per poter riprendere la gara. Dobbiamo dare ancora di più. Ripartiamo da questo secondo tempo sul piano del gioco perchè sicuramente abbiamo fatto bene. La differenza l’ha fatta Toni? Lui è un grande attaccante, e si crea le occasioni da solo perchè ha stazza ed ha senso del gol però anche Rodriguez è stato bravo, ha fatto una grande “parata” su Palladino, perchè aveva tirato a botta sicura, era gol e l’ha parata di petto. Nel primo tempo il Verona ha spinto un po’ di più, siamo partiti forse meglio noi e poi a metà primo tempo hanno spinto più loro, ma la partita sembrava sotto controllo. Loro hanno fatto gol su un tiro di fuori area sul quale avremmo forse potuto fare qualcosa di meglio. Nel secondo tempo siamo migliorati, l’abbiamo recuperata ed abbiamo avuto anche l’occasione per recuperarla ancora. Dobbiamo ripartire da qui“.

gobbi-veronaIn trasferta solo una vittoria? I punti non li abbiamo fatti nè in casa nè fuori, quindi queste statistiche lasciano il tempo che trovano, perchè i punti sono comunque pochi. Dobbiamo fare di più ovunque, in casa ci torniamo domenica, pensiamo anche alla Coppa Italia, ma in casa dobbiamo confermare quello che abbiamo fatto vedere con la Fiorentina. Troppo deficitari in attacco? L’anno scorso abbiamo giocato in modo simile ed abbiamo fatto benissimo, anche oggi le occasioni le abbiamo create, e quelli che ci sono stanno dando il massimo. Sui rinforzi parlerà la società, ma quelli che ci sono hanno il massimo rispetto da tutti perchè il gruppo si è compattato e sta dando il massimo per provare fino alla fine a salvarsi. Noi ci crediamo e vogliamo dare il massimo. Lodi si è sbloccato? So che ci teneva a segnare su punizione, lui ha grandi qualità e sono contento per lui. Speriamo che ne faccia altri. Come mi trovo da centrocampista? Non è il momento di pensare dove mi piace di più giocare, ma giocare dove c’è necessità e dare il massimo. Ho giocato da interno per diversi anni, ci torno senza problemi e se c’è bisogno gioco anche in altri ruoli. Questo è lo spirito di tutti”.