Gobbi, il “Dio del Rock”: “Contento per il gol, era un peccato buttare via una buona gara”

Dallo Stadio Artemio Franchi – E’ un Gobbi molto contento, quello che si è presentato in zona mista dopo la fine dell’incontro. E come non esserlo: al 92′ ha riacciuffato la Fiorentina con un colpo di testa che ha regalato il pareggio ai crociati.

Schermata 2013-10-01 alle 00.02.26Ecco le sue parole, dopo un gol che noi, onestamente, avevamo “chiamato” già in settimana, chiedendogli un’esultanza da vero dio del rock. Eravamo a Firenze, lo perdoniamo e comprendiamo il rispetto verso i suoi ex tifosi, però rimandiamo al prossimo gol.

“Siamo contenti perchè abbiamo fatto una buonissima partita ed era un peccato buttare via questa buona gara che avevamo fatto. Sono contento di aver fatto gol, e sono contento perchè abbiamo dato continuità alle buone gare fatte ultimamente, soprattutto con una grande squadra come la Fiorentina. E’ una grande emozione segnare a Firenze, dove ho dato tanto in passato. Il gol del pareggio? Non l’ho rivisto, Biabiany ha messo una buonissima palla, eravamo in due, io e Sansone, e quando vai verso la porta è più facile che la prenda un attaccante che quelli che difendono. Il primo tempo abbiamo fatto benissimo, meritavamo forse qualcosina in più. Sapevamo che nel secondo tempo avrebbero spinto tanto per riprenderla, e ci hanno messo parecchio in difficoltà con le palle inattive, e infatti abbiamo preso gol. Abbiamo comunque cercato di rimanere in partita, avremmo potuto sfruttare meglio alcune occasioni, ma alla fine l’abbiamo riacciuffata. Abbiamo fatto un buonissimo primo tempo, abbiamo tenuto bene palla, riuscivamo a saltare bene il loro pressing, riuscivamo a giocare palla a terra… Dobbiamo però migliorare perchè ci siamo abbassati troppo. Quando ho fatto gol mi sono venuti subito ad abbracciare i miei compagni perchè sanno che per me quella contro la Fiorentina è una partita particolare, non ho avuto la forza di esultare.”

schoolofrock