GIUDICI SPORTIVI E PESCI D’APRILE…

Il telefono non smette di squillare da almeno due ore e mezza. “Oh, ma è vero? Ma com’è possibile?!? Ci danno partita persa contro il Romagna Centro???“. In realtà nel nostro articolo di questa mattina avevamo seminato due indizi che potevano far lasciare intendere che il pescione d’aprile fosse dietro l’angolo: il primo era nei tag dell’articolo, dove oltre ai termini “giudice, sportivo, tavolino, ecc.” avevamo inserito anche le due fatidiche parole “pesce” e “aprile”; il secondo era nel link al comunicato ufficiale del Giudice Sportivo, che rimandava a questo inequivocabile articolo.

pesce-aprileA cascare nel tranello anche vittime illustri, che non nominiamo, ma che ci hanno contattato con messaggi del tipo “Ma come? Ma io vado dal giudice sportivo e poi vediamo…“; “Non è possibile, ma dov’è il comunicato? Non lo trovo…, oltre ai vari (e meritatissimi) “vaffa” via sms. A cascarci anche cugini e rivali, che ci hanno scritto alcuni messaggi del tipo “ahahhahaha ora vedrete che vi fate pure recuperare… cucù, la Lega Pro non c’è più!“.

Il tutto per poi tirare un sospiro di sollievo, dopo aver visto il calendario ed aver capito che giorno è oggi. I lettori di Pfz.It lo sanno da tre anni: il primo pescione fu l’acquisto di Iacquinta a parametro zero, il secondo fu il comunicato del Forlimpopoli contro Donadoni, il terzo è quello che ha messo in subbuglio Parma questa mattina. Magari l’anno prossimo ci prenderemo una “pausa”, nel frattempo chiediamo scusa ai deboli di cuore, e a quanti sono andati in crisi questa mattina. Insultateci per qualche minuto, ce lo meritiamo e lo accettiamo volentieri. Noi siamo già tornati a fare il nostro lavoro, ma la quantità di spaventi registrati questa mattina ci ha fatto capire che dobbiamo continuare così: cercando di migliorarci ogni giorno, con il consueto impegno, e facendo tutto il possibile per mantenere intatta, pesci a parte, la nostra credibilità. Vi lasciamo con un commento di un lettore: “Dal nervoso mi era passata la voglia di andare allo stadio domenica, ma ora ce l’ho più di prima”. Questo è lo spirito: sotto con le ultime sei partite di questo campionato! Non odiateci troppo, nel frattempo…