GIUDICE SPORTIVO – UN TURNO A BARAYE, CACIOLI IN DIFFIDA – I CORI CONTRO L’ARBITRO “COSTANO” 1.000 EURO

Sono state rese note questa mattina le decisioni del Giudice Sportivo relative all’ultima giornata di campionato svoltasi domenica scorsa. Yves Baraye, essendo stato espulso per doppia ammonizione, è stato squalificato per un turno e dunque salterà Forlì-Parma. L’ammonizione ai danni di Cacioli, invece, è la nona raccolta dal difensore crociato in questa stagione: baraye-passamontagnaalla decima scatterà la giornata di squalifica e dunque il giocatore ora è diffidato. C’è anche una sanzione pecuniaria ai danni del Parma, che dovrà pagare 1.000€, “per avere i propri sostenitori intonato in più occasioni cori gravemente offensivi all’indirizzo dell’Arbitro e dei suoi familiari”.

In casa Forlì invece c’è da registrare la squalifica di due giornate ai danni di Bergamaschi “per avere, calciatore in panchina, protestato per una decisione dell’Arbitro uscendo dall’area tecnica e rivolgendosi agli Ufficiali di gara con termini irriguardosi ed a voce alta”. Infine una curiosità: GianLorenzo Zeccolella dell’Aprilia, è stato squalificato per due giornateper avere, a gioco fermo, colpito una calciatrice avversaria con una manata al volto“. Se non si tratta di un lapsus del Giudice Sportivo, vuol dire che il San Severo (avversaria dell’Aprilia domenica scorsa) è riuscito a fare ciò che Gaucci a Perugia non è riuscito a portare a termine anni or sono: tesserare una donna.