GIORGINO: “L’ALTOVICENTINO SI GIOCHERA’ LE SUE CARTE. LI RISPETTIAMO MA NON ABBIAMO PAURA” – VIDEO

Si è ritagliato il suo spazio fin dall’inizio e assieme a Corapi garantisce protezione alla difesa e appoggio all’attacco. Davide Giorgino è di sicuro una delle note positive di una squadra che è chiamata domenica a vincere la sfida più importante dall’inizio della stagione contro l’AltoVicentino, un’altra pretendente alla vittoria finale.

Ecco il video e la trascrizione delle parole di Davide Giorgino al termine dell’allenamento odierno:

Sicuramente quella contro l’Altovicentino è una gara importante, perchè affrontiamo una squadra che ha costruito un organico forte, ha l’obbiettivo di vincere il campionato, e viene qui al Tardini per quella che sarà penso una bellissima partita, lo spero. Affronterà il Parma che anch’essa è una squadra ben attrezzata. Hanno un organico importante dalla categoria, hanno dalla loro il fatto che sono partiti in ritiro molto presto, quindi hanno avuto tutto il tempo necessario per amalgamarsi sia come gruppo che come idea di gioco. Sotto questo punto di vista hanno avuto più tempo di noi. Abbiamo rispetto ma non paura. Contro il Villafranca in casa siamo andati sotto dopo cinque minuti ma poi abbiamo avuto la pazienza di giocare, insistere e alla fine l’abbiamo portata a casa. Domenica sarà una gara completamente diversa, viste le ambizioni degli avversari, che sicuramente verranno a giocarsi le loro carte. Il Ds dell’AltoVicentino ha detto che non teme il Parma ma teme gli arbitri? Si vede che il Ds dell’Altovicentino ha totale fiducia nei propri giocatori, io penso gli arbitri a volte sbaglino e a volte no. Ma se lui è così convinto va bene così…“.

Mi sto ritagliando il mio spazio? È quello che volevo, qualsiasi giocatore vuole giocare alla domenica, poi ognuno di noi è a disposizione del Mister e di tutti i compagni. Per quanto riguarda le prestazioni, credo che siano frutto del lavoro settimanale, e dell’aiuto che ogni singolo compagno mi dà in campo la domenica. giorgino-davide-prealtovicentinoVeniamo da tre risultati positivi, e credo che tutti gli elementi che sono stati adoperati dal Mister abbiano dato il loro contributo e l’abbiano fatto nel miglior modo possibile. La vittoria roboante contro la Fortis? Ogni partita ha una storia a sè, ce lo insegna proprio la Fortis Juventus che aveva incontrato l’AltoVicentino in casa loro, e ha perso per 2-1 andando tra l’altro in vantaggio. Mercoledì siamo stati bravi noi a sbloccare subito il risultato, e poi loro non potevano proteggere una sconfitta per 0-1 in casa e hanno cercato anche loro di attaccarci, ma siamo stati bravi a scardinare la loro difesa. Il modulo? Questa è una domanda da fare al Mister… Penso che in mezzo al campo abbiamo degli uomini importanti, che hanno sempre giocato in categorie anche diverse dalla Serie D, hanno sempre fatto stagioni da protagonisti. C’è quindi grande esperienza e grande valore sia tecnico che umano. Noi siamo a disposizione del Mister nel caso ci sia la volontà di cambiare modulo, e faremo del nostro meglio, come stiamo facendo quotidianamente“.

Se non si è squadra totalmente si fa fatica, anche con un fenomeno in squadra: non riuscirà mai a vincere la partita da solo. I movimenti difensivi di tutta la squadra ci permettono di dare il meglio e di fare giocate importanti, speriamo di farli anche domenica. Secondo me non siamo ancora al 100%, abbiamo lavorato bene durante questo mese e mezzo, ed i risultati si vedono. Riusciamo a correre per tutti i 90′ più recupero, mentre gli altri calano un po’ verso la fine. Questa squadra secondo me non è ancora al 100%, non ha espresso tutti i valori sia fisici che tecnici di cui dispone. Speriamo di crescere domenica dopo domenica.