GIORGINO: “A BOLZANO ABBIAMO AVUTO LA MENTALITA’ GIUSTA: DOBBIAMO RIPROPORLA CONTRO IL TERAMO” – VIDEO

Il Parma è tornato subito in campo questa mattina in vista della sfida di domenica contro il Teramo. Solo lavoro in piscina per chi ha giocato ieri, mentre gli altri hanno lavorato in campo sotto gli ordini di D’Aversa. Al termine della seduta ha parlato Davide Giorgino.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del centrocampista crociato:

Sicuramente sotto il punto di vista del palleggio non abbiamo fatto una gara perfetta, siamo partiti con una mentalità diversa rispetto ad altre gare, mettendoci sullo stesso livello degli avversari, penso che sia una buonissima base perchè finora c’è stata rimproverata la mancanza di atteggiamento durante le gare, mentre ieri non è venuto a mancare perchè c’è stata la giusta concentrazione. Ognuno di noi ha cercato di fare il massimo e mettere in atto quello che ci aveva chiesto il Mister durante i primi giorni di allenamento. Qual è stata la molla che ci ha aiutato a metterci sullo stesso piano degli avversari? Diventa inevitabile, purtroppo nelle ultime quattro partite non abbiamo fatto quello che possiamo o dobbiamo fare. Ci siamo scontrati contro la realtà, e questa realtà ci aveva portato a diversi punti di distanza dalle altre squadre, quindi abbiamo analizzato la situazione e ci siamo resi conto che dovevamo correggere qualcosa. Penso che ieri in parte ci siamo riusciti. Com’è risvegliarsi dopo una vittoria? È sicuramente molto bello, vincere ti dà serenità, aiuta il morale di tutto il gruppo, è una cosa positiva. Di solito si dice che vincere aiuta a vincere, speriamo di continuare su questa strada. In questa stagione siamo partiti in una maniera, poi abbiamo avuto un momento di flessione, ed abbiamo capito il motivo di questa flessione dunque stiamo lavorando per migliorarci e recuperare il terreno perduto. È tornata la voglia di aiutarsi in campo? Sicuramente, si è notata la voglia di sacrificio da parte di tutti, in altre partite magari non c’è stata. Nei momenti di difficoltà se una squadra è realmente squadra tira fuori tutto. Per vincere bisogna dare quel qualcosa in più per i compagni, magari fare una corsa in più per qualcuno che magari è stanco e non è in giornata, specialmente in uno sport in cui non conta il singolo ma la squadra. Anche gli altri compagni che sono subentrati l’hanno fatto nel modo giusto. Il Parma ieri ha giocato come una squadra di Serie C? Noi siamo in Serie C, la verità è questa. Se pensiamo di essere una squadra di A o B abbiamo sbagliato tutto. Dobbiamo fare di tutto per tirarci fuori da questa categoria, in questo momento siamo in Lega Pro, è sbagliatissimo pensare di essere una squadra al di fuori della nostra categoria. Alla sfida contro il Teramo arriveremo sicuramente carichi per cercare di portare a casa il risultato e cercare di accorciare la distanza rispetto alle altre. Sicuramente dovremo riproporre l’atteggiamento che c’è stato ieri a Bolzano. Se ero pronto a giocare in difesa? Sì, l’ho fatto già in passato, ma per fortuna ha giocato Saporetti che ha fatto una grande partita, quindi va bene così. Da qui alla pausa dobbiamo spingere al massimo, e cercare di portare a casa più punti possibili. Poi ci sarà la sosta invernale in cui potremo lavorare tanto. Le impressioni con D’Aversa? Sicuramente l’impressione è positiva, è una persona che è venuta qui con la massima tranquillità, ha cercato di infonderci tranquillità e trasmetterci le proprie idee di gioco, poi è un allenatore che ha allenato anche in Serie B, ha avuto una grande carriera alle spalle da giocatore e quindi ha grande esperienza. Il Teramo ha cambiato allenatore? Dobbiamo guardare a casa nostra, pensare a noi, ai nostri problemi, e tutto ciò che succede al di fuori della famiglia Parma non ci interessa”.