GILMAR LEVI DI SILVA FERNANDEZ, DAL KETCHUP AGLI OTTO PASTI AL GIORNO: ORA PERO’ DOVRA’ CONVINCERE APOLLONI

Questo pomeriggio erano due le facce nuove all’interno del gruppo che ha ripreso gli allenamenti in vista della gara di domenica contro la Fortis Juventus. Uno, come già detto, è Pasquale Mazzocchi, esterno classe ’95 proveniente dal Rimini, tesserato ufficialmente dal Parma e dunque nuovo rinforzo per Apolloni. L’altro è un ragazzo in prova: si tratta di Levi Gilmar Di Silva Fernandez, o Fernandinho, giocatore nato il 21 gennaio 1994 a Lewisham, un borgo di Londra, ma di nazionalità filippina. Il ragazzo sul web sembra una sorta di star. Ha un sito ufficiale dal quale qualche tempo fa aveva lanciato una serie di appuntamenti nei quali si potevano vincere le scarpe da calcio da lui utilizzate ed autografate, e all’interno della propria biografia ha voluto inserire alcune informazioni curiose: oltre ai pasti normali (colazione, pranzo e cena) mangia 8 volte al giorno, adora lo shopping, si ispira a Ronaldinho, ha una sorta di dipendenza dallo zucchero e dal ketchup (senza il quale non riesce a consumare alcun pasto) e da piccolo veniva soprannominato “Dumpz”, quando giocando a nascondino voleva sempre nascondersi dietro ai bidoni della spazzatura. Per i fan, invece, sono in vendita (a questo link) anche magliette, cappellini e poster griffati…

Al di là di queste informazioni “di colore”, il ragazzo è cresciuto nelle giovanili del Liverpool, cambiando poi ben sette casacche in tre anni e mezzo, passando anche per il campionato maltese (dove ha racimolato, secondo TransferMarkt, 27 minuti racchiusi in un’unica presenza) e quello filippino, dove con lo Stallion Fc avrebbe raccolto tre presenze ed un totale di 78′ giocati. Già oggi (come si vede dal breve video) era in campo, ed ora dovrà cercare di convincere Minotti, Galassi ed Apolloni di meritare un’opportunità con la maglia crociata. Anche se non sarebbe tesserabile per questa stagione perchè, proveniendo da una federazione straniera, avrebbe dovuto essere tesserato entro il 31 dicembre scorso (almeno da quello che abbiamo capito spulciando i regolamenti), dunque se ne riparlerebbe all’inizio della prossima.