Gianni Munari si presenta: “Cercherò di dare tutto il mio entusiasmo. Amauri e Cassano sono due grandi campioni, speriamo che facciano grande questo Parma”

Gianni Munari, il nuovo centrocampista crociato, si è prestato ieri ai microfoni di Parma Channel per presentare le sue caratteristiche e per raccontare le prime sensazioni in maglia crociata.

Ecco le sue parole:

xmunari“E’ stata una trattativa che è durata due o tre settimane, dopo che le due società hanno trovato l’accordo è bastata una telefonata del Direttore per convincermi, e per conoscere l’importanza del progetto di questa società. Sono contento di essere arrivato qui, conosco tanti giocatori con i quali ho giocato questi anni, e contro il Gubbio sono subito entrato in campo, per tutti i 90 minuti, e sono contento. Sicuramente cercherò di dare tutto il mio entusiasmo, e tutta la mia professionalità che mi ha sempre contraddistinto. Sono un centrocampista che predilige giocare a tre, a destra o a sinistra è indifferente, mi piace inserirmi e magari fare qualche gol, e speriamo di regalarne qualcuno ai tifosi del Parma. Cassano? Ci siamo conosciuti a Genova, perchè abitavo vicino a casa sua, abbiamo parlato spesso, e chiaramente è un giocatore di grande qualità, e ho già capito quelli che sono i meccanismi per inserirmi, lui da sempre palle importante e dobbiamo sfruttare questa potenzialità che ha nella testa.”

“Ho fatto tutto il ritiro bene, con la mia precedente squadra, e non ho mai avuto un giorno di stop. Ho fatto tutti gli allenamenti, anche se ora cambieranno i metodi, visto che ogni allenatore ha i suoi, e cercherò di farmi trovare pronto alla prima occasione quando le partite conteranno davvero. Amauri? Io l’ho conosciuto nel 2006, era veramente strepitoso, ha fatto due anni a Palermo, poi l’ho incontrato ancora a Firenze, solo per poco tempo, ed è stato uno dei giocatori più forti con i quali ho giocato. Poi ho conosciuto Antonio in allenamento, ed è veramente un talento unico, fa delle cose incredibili, e speriamo che lui ed Amauri facciano grande questo Parma. Ho scelto il n° 24 perchè l’ho avuto alla mia prima esperienza in Serie B, poi il 24 è la mia data di nascita (il 24 giugno) e quindi ho voluto ricordare con il 24 la mia prima esperienza da professionista. Saluto tutti i sostenitori del Parma, e prometto che cercherò di dare il 100% per questa maglia.”