Ghirardi attacca Berta: “Nessun paragone con Leonardi se no cado dalla poltrona…”

Durante il suo lungo intervento telefonico durante il programma Bar Sport, in onda su Tv Parma, il Presidente Tommaso Ghirardi ha risposto ad una serie di domande su una vecchia conoscenza di ParmaFanzine.it, ovvero quell’Andrea Berta che ci ha fatto perdere una cena con Gianluca Di Marzio lo scorso mese di maggio. In quell’epoca avevamo raggiunto telefonicamente l’attuale Ds dell’Atletico Madrid, e dalle sue parole avevamo intuito che i rapporti con Tommaso Ghirardi non fossero, diciamo, idilliaci.

bertaA confermarlo, però, è proprio lo stesso Ghirardi, con le sue dichiarazioni telefoniche:

Per favore, non facciamo confronti tra Berta e Leonardi, altrimenti cado dalla poltrona, con tutto il rispetto. Non facciamo confusione – riporta ParmaLive.com – anche perché dire che Berta è all’Atletico Madrid mi sembra esagerato, credo sia lì a fare qualcosina, non so neanche cosa. Pietro è un grandissimo professionista e lo dimostra ogni anno. Sta allestendo squadre sempre più competitive e sta dando solidità alla società con operazioni importanti sotto il profilo sportivo e patrimoniale. Non è che una volta decidessi più io e ora decido di meno, è che più impegnativo lavorare con Leonardi, perché Pietro mi fa scoppiare la testa tutti i giorni con nuove idee, è un vulcano di iniziative. Ha un entusiasmo e una voglia di far crescere il club pazzeschi, sente la squadra come se fosse sua, e questo per me è un motivo d’orgoglio. Credetemi, le cose sono tutte condivise, sempre. Non è giusto che quando le cose vanno male se la prendono con lui e quando le cose vanno bene allora è anche merito mio. Noi ci sentiamo tre-quattro-cinque-sei volte al giorno, minimo, e mi informa di ogni minimo movimento. Abbiamo due ruoli diversi ma vinciamo e perdiamo assieme, credo che questa sia la nostra forza. Insieme a noi c’è un mister come Donadoni che ha sposato appieno la nostra causa, così come tutti gli altri collaboratori, che io voglio ringraziare. Si meritano questo momento di grande gioia, perché tutti lavorano con tanta passione. L’unione fa la forza”.