GERALI, L’INTERMEDIARIO DI PIAZZA: “C’È UN’ALTRA POSSIBILITA’, PRESTO PARLERETE CON MIKE”

Iniziano a giungere i primi pareri da parte degli interessati dopo la decisione del giudice Rogato di accettare la possibilità delle trattative private (leggi il comunicato). A parlare è Gilberto Gerali, colui che sta facendo da intermediario per Mike Piazza in questa trattativa, e lo ha fatto ai microfoni di Parma Today.

Ecco le sue parole:

“La Nuova Parma Srl? Ci avevano detto di costruire questa società per ottemperare alle richieste di legge e allo statuto di partecipazione dell’asta. Solo così potevamo soddisfare i requisiti. Ora noi abbiamo una società con sede in Italia e un rappresentante italiano, siamo quasi a posto e lo start verrà effettuato con questa piazzasocietà. A fronte delle trattative private chi giudica è il giudice, diciamo che non è un via libera vero e proprio, dobbiamo aspettare. Comunque è un bene per noi, Mike è a Miami, a lavoro con i suoi legali. Io gli ho parlato, gli ho comunicato che il giudice ha deciso così e che ora andremo avanti. Come da programmi”

La nostra caparra è stata già versata, ma non è un vantaggio considerevole. Visto che la nostra è una cauzione, è un dettaglio che a fronte delle cifre coinvolte non considererei un vero e proprio vantaggio. Avevamo anche pronte le carte per l’offerta… Mike non l’ha presentata perché i suoi legali avevano mostrato delle incertezze sul debito sportivo. Poi i costi di gestione per il prossimo anno sono difficili da contenere, ma con questa trattativa se ne potrà discutere. Non so che rassicurazioni potremmo avere, l’importante è essere chiari”

Una lettera in cui a fronte del versamento, noi avevamo manifestato la volontà che se non ci fosse stato un compratore interessato, saremmo andati a trattativa privata, quindi c’era già la disponibilità. Abbiamo tutti i requisiti di onorabilità richiesti. Oltre a Jp Morgan, ci sono altri istituti di credito interessati. I requisiti ce li abbiamo, io sono solo un uomo di riferimento, presto parlerete con Mike