GENOA-PARMA – La Probabile Formazione di ParmaFanzine

Nemmeno il tempo di metabolizzare la vittoria contro il Milan che si ritorna in campo ancora una volta. Il Parma a Genova è chiamato a confermarsi, cercando di fare risultato e di tornare a casa con dei punti preziosi. La squadra, anche sulla base di quello che è trapelato dalle dichiarazioni di Donadoni, non verrà certo rivoluzionata ma ci sarà qualche cambio inevitabile, sia per la squalifica che ha messo fuori gioco A.Lucarelli, sia perchè sabato si giocherà quella che non è di certo una partita come le altre…

Andiamo quindi a vedere quella che è la probabile formazione per la partita di questa sera:

parmaprobabileformazionegenoaIn porta, ovviamente, ci sarà Mirante. La difesa, invece, deve fare i conti con la mancanza del suo uomo migliore, Lucarelli, e con qualche problemino fisico riscontrato da Felipe. Dall’inizio del campionato si è capito che il mister in assenza di Paletta ha riposto la fiducia sul trio Felipe-Lucarelli-Cassani, ed è quindi molto probabile che, per sicurezza, conceda un turno di riposo anche al brasiliano per schierare Mendes sul centro-sinistra, Benalouane in mezzo e Cassani sul centro-destra. A centrocampo, invece, è probabile che venga dato un turno di riposo a Marchionni, con Valdes come possibile sostituto; c’è però anche la possibilità di un centrocampo muscolare con Acquah che prenderebbe il posto del numero 32 crociato. Parolo e Gargano invece dovrebbero essere confermati, come anche Gobbi, al quale Donadoni dovrebbe affidarsi per la fascia sinistra nonostante ci sia un Mesbah scalpitante pronto a giocarsi le sue possibilità. Sulla destra, con ogni probabilità, verrà schierato Rosi con Biabiany pronto a subentrare in caso di necessità, tenuto in ghiaccio per la sfida di sabato contro la Juventus.

In attacco, infine, i dubbi sono molti. E’ vero che Cassano, dopo il colpo subito, è da valutare; è anche vero che sarà difficile privarsene, proprio per la stessa volontà del giocatore, riconosciuta dal tecnico in conferenza stampa (“Cassano a riposo? Vediamo soprattutto come sta, dopo il cazzotto ricevuto, però se ha smaltito quello sicuramente lui ha la voglia di fare, di esserci e di fare bene; valuterò con lui, ma se non ci sono postumi particolari per la botta ricevuta non ci saranno problemi”). Tutto dipende, quindi, dal fatto che Cassano se la senta oppure no, ma siamo pronti a scommettere che nella “sua” Genova, un ex sampdoriano come lui abbia una discreta voglia di scendere in campo. Per quanto riguarda il suo partner d’attacco, è probabile che venga riproposto Palladino (come a Firenze), con Amauri a riposo e con Sansone pronto a subentrare a partita in corso.

BALLOTTAGGI
Mendes-Felipe 60%-40%
Gobbi-Mesbah 55%-45%
Valdes-Marchionni-Acquah 40%-30%30%
Gargano-Acquah 60%-40%
Rosi-Biabiany 60%-40%
Palladino-Amauri 60%-40%

L’Editorialista