GARUFO: “DOBBIAMO FARE TUTTI AUTOCRITICA, DA NOI FINO AL MAGAZZINIERE: DOBBIAMO DARE DI PIÙ” – VIDEO

Un risveglio difficile, quello dei crociati, sconfitti ieri al Tardini contro la FeralpiSalò per 2-1. Lucarelli e compagni sono tornati in campo questa mattina a Collecchio, ed al termine della seduta ha parlato Desiderio Garufo.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del terzino crociato:

Fa male non aver raggiunto una vittoria che ci avrebbe proiettato ad un punto dalla prima. Dispiace per i nostri tifosi perchè volevamo regalare loro questa gioia. I fischi ci stanno, si accettano, perchè come negli altri casi siamo usciti tra gli applausi è giusto anche che questa volta siamo andati sotto la curva a prenderci i fischi. Non dimentichiamoci però che ci hanno sostenuto fino al 95′. Noi sicuramente dobbiamo cercare di accantonare questa sconfitta che brucia ancora. Ieri si è visto che dopo aver dato un po’ di coraggio a loro siamo riusciti a reagire, poi per una nostra disattenzione abbiamo preso il 2-1 che ci ha demoralizzato molto di più. Dobbiamo feralpi-evidenzafare tesoro di questi episodi, dobbiamo lavorare di più e dare un impatto diverso soprattutto quando giochiamo in casa. È stata una nottata pesante per tutti, ma all’interno si ragiona sempre per cercare di lavorare in modo costruttivo. Si è fatto questo, non dimentichiamoci che abbiamo la possibilità sabato di tornare a sorridere perchè oggi il risveglio è stato particolare per tutti. Dobbiamo ritornare subito a correre, avevamo avuto la possibilità di agganciare le parti alte della classifica, la cosa positiva è che siamo ancora a quattro punti, quindi non dimentichiamoci questo. La cattiveria fa parte di questo campionato, è una caratteristica fondamentale. Ognuno di noi deve fare autocritica, e pensare a quello che deve fare, e se non è bastato deve fare molto di più. Fino ad oggi questa è stata l’unica partita in cui la squadra ha subito tutto, nelle altre partite c’era stata una reazione. L’atteggiamento non è piaciuto prima a noi stessi e poi ai nostri tifosi. Dobbiamo dare di più. È importante avere equilibrio, accettare la sconfitta di ieri che è stata meritata. Dobbiamo cercare di capire quello che non è andato, ed ognuno di noi deve fare autocritica, a partire da me fino al magazziniere. Dobbiamo capire quello che non è andato e metterci alla pari del Forlì. Ieri loro sono partiti più forte, ed in casa non dobbiamo concederlo, dev’essere un episodio che dev’essere accantonato ma non dimenticato. La partita di ieri deve servirci da lezione. Le qualità della squadra ci sono, e mettendoci alla pari degli altri dal punto di vista della cattiveria usciranno. Il Mister ci dirà dove abbiamo sbagliato come ha fatto sempre. Durante la settimana c’è un grandissimo impegno, perchè ci stiamo giocando un qualcosa di importante, perchè per la carriera di tutti Parma è un punto importante. Sappiamo che abbiamo grosse responsabilità, analizzeremo quello che non è andato, e su quello lavoreremo per cercare di creare qualcosa di importante. Qui c’è molta intelligenza, le cose qui si dicono in maniera giusta, per far capire ciò che non è andato. Non è che qui ognuno fa quello che vuole, non esiste questo. Qui tutti hanno le idee chiare su quello che siamo venuti a fare a Parma. Non è giusto far pensare all’esterno che qui ci sia un ambiente alla deriva. La società è venuta altre volte, ha fatto manifestare sempre la sua presenza con parole giuste nei momenti giusti. Ora ci rimbocchiamo le maniche e già da oggi siamo partiti a lavorare per la gara di Forlì. Il Direttore Sportivo e l’allenatore ci hanno detto quello che dovevano dire. Noi dobbiamo solo fare tesoro di quello che ci è stato detto. Siamo assolutamente con il Mister, da tre mesi si sta facendo un grande lavoro, squadra come FeralpiSalò, Pordenone e Bassano giocano assieme da tre, quattro anni, qui è una squadra che è stata rifondata l’anno scorso, ha aggiunto tanti pezzi, e non sono scuse. Noi sappiamo quello che abbiamo sbagliato, ed ora lavoriamo in vista di Forlì”.