E “GARIBALDI CASSANI” AMMETTE: “E’ STATA LA MIGLIOR STAGIONE DELLA MIA CARRIERA”

E’ stato talmente costante, durante tutta la stagione, da non apparire come una sorpresa. Si è trasformato presto in una certezza, Mattia Cassani, in una difesa che ha giocato nel complesso un’ottima stagione. Proprio il terzino crociato ha parlato ai microfoni della Gazzetta di Parma, in un’intervista della quale vi riportiamo qualche estratto:

cassaninapoli“Il cambio di modulo? Tutta la squadra nel tempo ha dimostrato che il 4-3-3 era più adatto alle nostre caratteristiche. La squadra prima di allora era altalenante, poi ha infilato 17 risultati ultili. Per quanto mi riguarda fare l’esterno mi dà certamente più visibilità perché posso avanzare e usare le mie qualità tecniche per aiutare la fase offensiva, mentre facendo il centrale non ho uno strapotere fisico e dunque devo usare la tattica e l’esperienza, doti poco appariscenti. Non mi aspettavo neanch’io di tornare a una regolarità simile. Avevo voglia di mettermi in gioco e penso di averlo dimostrato allenamento dopo allenamento con i fatti. Credo di aver centrato la mia stagione più bella, per continuità sia in qualità che in costanza”.

“Come ho vissuto Parma? La città si è rivelata come me l’avevano descritta prima di venirci: a dimensione d’uomo, con il benefit che si può fare calcio ma anche vivere in famiglia. Invece dicevano che c’era freddezza allo stadio ma io ho trovato un pubblico competente e partecipe, che si è meritato quanto noi il traguardo che abbiamo centrato“.