GALASSI: “IL RODAGGIO È NORMALE. MUSETTI STARA’ FUORI 1-2 SETTIMANE. ASPETTIAMO ANCHE BARAYE E MIGLIETTA”

galassiQuesto pomeriggio sulle frequenze di Radio Parma è ripartito “Palla in Tribuna“, programma radiofonico dedicato al Parma Calcio. Il primo ospite della stagione è stato Andrea Galassi, Direttore Sportivo crociato, che ha fatto il punto della situazione dopo due giornate.

Ecco le sue parole, pronunciate durante il suo intervento telefonico in diretta:

Le sensazioni sono positive, soffriamo il fatto di aver iniziato il 3 agosto, con la squadra che è stata costruita in un solo mese, il rodaggio è normale. Che ci fossero delle difficoltà dal punto di vista del gioco l’ho detto anche in altre occasioni. Chiamarsi Parma non significa aver vinto prima di cominciare. Sarà un percorso lungo, ci sarano le difficoltà, le partite che magari non vinceremo, ci sta, ma alla lunga questa squadra tirerà fuori il valore tecnico. E magari certe partite riusciremo a vincerle con maggiore facilità. Noi saremo la squadra che dovrà fare la gara, molte squadre si chiuderanno com’è successo ieri, quando il calcio di rigore iniziale ha aumentato la difficoltà. Noi siamo stati bravi perchè non era facile provare a giocare con serenità, essendo sotto in casa. Con pazienza siamo arrivati al gol, e credo che la falsa riga barayesarà questa. La grande forza di questa squadra è stata la determinazione e la forza morale di andare a recuperare la partita, ed è un segnale importante per chi vuole vincere il campionato. Gli avversari? Non capisco perchè non stia ingranando il Delta Rovigo, mentre ci aspettavamo la forza dell’Altovicentino. Anche il Lentigione ha un buon organico. C’è da verificare il Forlì, che ha una buona rosa, oltre all’Imolese. Le squadre sono queste, più o meno, e a parte il Delta Rovigo stanno tutte seguendo il copione. L’Altovicentino non ce l’aspettavamo nel nostro girone, era più logico che finisse col Venezia, ora ce l’abbiamo ed è una delle squadre più pericolose, hanno anche un buonissimo allenatore ed un impianto di gioco con valori importanti. Una squadra da temere e da tenere in grande considerazione. Purtroppo tra qualche problema di squalifica e qualche leggero infortunio questa squadra ancora non è riuscita ad avere l’organico a disposizione. Questo accredita ancora di più il valore dei risultati ottenuti. Musetti non dovrebbe avere nulla di serio, un infortunio che si dovrà risolvere in una o due settimane al massimo. Speriamo torni a disposizione già dalla prossima settimana, abbiamo puntato su di lui e su Longobardi, e due punte centrali sono indispensabili. Baraye? È un giocatore di grandissima qualità, per certe caratteristiche probabilmente è unico in questa squadra. Ha colpi, talento, uno contro uno, tiro in porta, è molto completo. Il suo problema è un po’ la continuità, se la trova in questa categoria può rompere gli equilibri. Altro giocatore importante è Miglietta, che può essere un valore aggiunto in questa squadra. Abbiamo ancora tanti margini di miglioramento. Se il mercato è chiuso? Non abbiamo particolari esigenze, salvo non ci siano problemi inaspettati, come un infortunio serio. Noi riteniamo che la rosa sia a posto così, se poi ci renderemo conto che qualcosa può mancare siamo pronti ad intervenire. Siamo sempre con le antenne dritte“.