“FEBBRE A 99” – ECCO CASSANO: “Sono convinto che saremo protagonisti. Leonardi e Ghirardi mi hanno tranquillizzato: al massimo mi daranno due schiaffi…”

Ed è finalmente arrivato il turno di Fantantonio, che ha risposto alle domande dei giornalisti prima di scendere in campo a salutare un numero davvero nutritissimo di tifosi che lo stavano aspettando sugli spalti.


Ecco le sue parole:

 

IMG_2246 copia“Ringrazio il Presidente che mi ha convinto ed ha fatto uno sforzo enorme, assieme a Leonardi, che mi chiamava di notte, di giorno, sentivo più lui che mia moglie… Ma non ci ho messo molto ad accettare Parma, io sono convinto che mi toglierò delle grandi soddisfazioni assieme alla squadra, è l’anno del mondiale, ma questa spero che sia la mia ultima piazza, incrociando le dita, e voglio finire alla grande.”

Io non sono una contropartita, io sono un protagonista e basta. Io ho accettato velocemente, e a me piacciono le grandi sfide. Mi davano per finito e per morto dopo Madrid, e ho vinto. E sono convinto che anche questa volta vincerò io. Io sono venuto qui per essere protagonista, con i miei compagni, io non sono qui per fare una vacanza, dobbiamo fare bene. Qui mi hanno voluto tutti, al 100%, la gente deve volermi bene dal primo giorno. Io sono super felice qui.”


“Sono convinto che noi saremo protagonisti. Quest’anno faremo una grandissima stagione, ora però le chiacchiere stanno a zero e bisognerà far parlare il campo. Dovremo fare bene, poi dove arriveremo non lo so. Donadoni mi ha detto ciò che già sapevo. Mi ha detto che qui si sta pensando in grande, e poi altre cose che non vi svelo ora…”


febbre99A Parma verrà tutta la mia famiglia, io sono molto contento. Ho già trovato casa… Ora uscirò fuori e saluterò i tifosi. Mi hanno detto che c’è grande entusiasmo, però fino a quando non dimostri qualcosa… Io devo essere amato per quello che faccio in campo, poi non mi importa come sono accettato. Io devo dimostrare sul campo quello che so fare. Io ho un carattere particolare, la maggior parte delle volte sono passato dalla ragione al torto, basta che mi buttano un po’ di benzina e mi incendio. Ora ho 31 anni, ho due figli. Io avevo paura a venire qui, perchè se faccio qualcosa di male faccio star male persone come Leonardi e Ghirardi.. Però loro mi hanno tranquillizzato, al massimo mi daranno un paio di schiaffi…

Amauri è molto forte, io gli devo dare la palla, e ci deve portare in alto. E’ un giocatore molto importante per Parma, io credo che farà una grande stagione. Io più mi danno responsabilità più rendo. Mirante mi ha chiamato, sicuramente gliel’ha detto Leonardi… Mi ha detto che si vive bene, che è una grande società.”

Le consuete foto di rito con la maglietta, per poi buttarsi nel fiume di gente che lo stava aspettando sul prato del Tardini…

Benvenuto FantAntonio, ora ci divertiamo…

cassanoufficiale