EX – PIETRO LEONARDI INIBITO PER UN MESE DALLA FIGC

Spulciando tra i comunicati della Figc con l’intenzione di monitorare l’arrivo ormai certo della giornata di squalifica per Alessandro Lucarelli, ci siamo imbattuti in un altro documento che ha per protagonista l’ex Ad del Parma Fc Pietro Leonardi. Il dirigente romano, ora a Latina, è stato infatti inibito per un mese e dovrà pagare una sanzione di 8.000€. La condotta leonardi-san-secondo2-1che gli è stata contestata è la seguente: “per aver consentito al Sig. Giuliano Pesce l’utilizzo della sede societaria del Parma Fc, nonchè la modulistica ivi presente, al fine della sottoscrizione di un contratto, in realtà mai depositato, tra il calciatore Vinatzer Jan Martin e la società Parma Fc, omettendo qualsivoglia controllo richiestogli in virtù del ruolo esercitato“.

Quello di Giuliano Pesce è un nome che in passato è stato affiancato a Dirty Soccer, l’inchiesta sul calcioscommesse portata avanti dalla Dda di Catanzaro per la quale lo stesso Pesce è finito nel registro degli indagati, e per anni è stato un collaboratore di Leonardi. Un amicizia, secondo quanto riporta Parma Today in un articolo dell’epoca, che risale a quando Leonardi era il Ds della Reggiana. Lo stesso Pesce avrebbe gestito il Gubbio, squadra satellite del Parma negli anni che hanno preceduto il fallimento.

Vinatzer Jan Martin, invece, è un centrocampista classe ’91 nato a Bressanone, che ora milita nel Mendrisio, squadra del Canton Ticino iscritta alla Prima Lega, la quarta divisione svizzera.

Ecco il testo del comunicato:

leonardi-inibito