EVACUO: “LA SQUADRA IN QUESTO MOMENTO NON È PRONTA PER VINCERE IL CAMPIONATO” – VIDEO

È tornato in campo dal 1′ dopo che l’aveva fatto contro il Padova qualche settimana fa, ed ha trovato il gol del pareggio su rigore nel primo tempo. Felice Evacuo ha analizzato così la gara di oggi e la situazione del Parma.

Ecco il video e la trascrizione delle parole dell’attaccante crociato:

Arrivano pochi palloni giocabili davanti? Penso che nelle ultime settimane abbiamo palesato delle difficoltà sotto tutti i punti di vista. In questo momento l’unica cosa che dobbiamo fare è migliorare per cercare di produrre più gioco. Poi è normale che il nuovo allenatore è qui da una settimana, cercheremo di seguire le sue indicazioni ma è evidente che in questo momento siamo in difficoltà. In questo momento la squadra non è pronta per vincere il campionato, è palese, quindi c’è soltanto da migliorare per fare il meglio. Quella di Parma è una piazza che giustamente pretende il massimo, e noi dobbiamo dare il massimo, ed in questo momento forse lo stiamo facendo. Se il campionato è già compromesso? In questo momento forse la squadra non è pronta per fare una serie positiva di risultati, però lavorando e migliorandoci a gennaio potremo ripartire con un altro spirito e con altri obbiettivi. In questo momento il peso del primo posto non ce l’abbiamo neanche, perchè è talmente lontano che è inutile continuare a pensare di arrivare primi. Forse il momento in cui eravamo ad un passo, a Macerata, abbiamo avuto un crollo soprattutto a livello di risultati che ci ha portato a questa situazione. Ora dobbiamo cercare di recuperare e migliorare il più possibile. Il Mister ha portato delle novità, anche una ventata di aria nuova rispetto a quella che c’era prima. Sicuramente il cambio d’allenatore è stata una sconfitta per tutti ma rimette in gioco tutti quelli che magari fino a questo momento avevano giocato meno. In questo momento è importante fare più punti possibili, perchè ci sarà il tempo per lavorare durante la sosta. La settimana prima del derby? È una partita che si carica da sola, è una gara che sappiamo che è importantissima”.