EUROPEO U17 – L’Italia guidata da Cerri contro l’Ucraina va al riposo sullo 0 a 0.

L’Italia U17 guidata da Alberto Cerri (nella foto in un tentativo di colpo di testa), dopo il buon esordio che l’ha portata a pareggiare 0-0 con la corrazzata croata, è in campo per il secondo match contro l’Ucraina.
Dopo i primi 40′, l’Italia ha fatto vedere buone cose, e per ampi tratti ha controllato il gioco, lasciando all’Ucraina solo una vera occasione controllata senza problemi dal portiere azzurro Scuffet.
Gli azzurrini si sono resi pericolosi soprattutto con un tiro di Pugliese, ben parato dal portiere ucraino, che è stato altrettanto bravo a smanacciare i molti cross pericolosi con i quali i compagni hanno cercato Cerri.
Il talento crociato, un po’ in ombra ma finora autore di una partita tutto sommato senza luci nè ombre, si è reso protagonista di una situazione dubbia, nella quale è stato vistosamente trattenuto da un avversario proprio sulla linea dell’area di rigore: l’arbitro però ha lasciato inspiegabilmente proseguire.
Da segnalare anche un cambio, per un infortunio subito da Piu alla spalla destra: al suo posto Parigini.
Le squadra sono andate quindi al riposo sullo 0-0 dopo che Scuffet ha districato una situazione pericolosa; vediamo ora cosa ci riserveranno i secondi 4o minuti (nei campionati U17 le partite sono di due tempi da 40′).