DONADONI: “E’ SEMPRE UNA QUESTIONE DI TESTA. ABBIAMO SPRECATO GIA’ TROPPE CHANCES”

Nella consueta conferenza stampa della vigilia, Roberto Donadoni ha parlato della prossima sfida contro l’Inter. Da analizzare, senza dubbio, è la situazione legata agli infortuni, con una lista che, purtroppo, si allunga sempre di più, con il forfait di Galloppa.

donadoni4Ecco le sue parole:

E’ l’ ennesima occasione che abbiamo in casa e dobbiamo cercare di sfruttarla al meglio. Nel nostro stadio – riporta il sito ufficiale del Parma -abbiamo gia sprecato tante chances, non possiamo più farlo e soprattutto non dobbiamo più regalare nulla, come invece purtroppo spesso è accaduto. Gli infortuni? Diciamo che siamo messi come nei giorni scorsi, al di là della fatica di chi ha giocato a Torino, con l’aggravante di Galloppa che ieri non si e’ allenato perchè i postumi di una botta alla gamba presa la settimana scorsa si sono aggravati e non so se per domani sarà a disposizione. Mariga? Ci vorrà ancora una mesetto perchè abbia le condizioni di poter fare una partita dall’inizio. Per il suo utilizzo non in questi termini mi auguro che il momento possa arrivare anche prima Lui si sta impegnando molto, ci tiene. Quando deve muoversi negli spazi ampi ha ancora qualche difficoltà”.

Quel che farà l’Inter lo vedremo. L’importante è che noi entriamo in campo con l’atteggiamento giusto e per giusto intendo quello avuto mercoledì sera nel secondo tempo. Poi l’avversario ha indubbie qualità e potrà condizionare per esempio se sposteremo il baricentro più avanti o più indietro, ma è il nostro atteggiamento quello che conta. La testa da’ il “la” a tutto. Sia quando le cose vanno come stanno andando sia come quando sono estremamente positive come ci e’ già capitato in passato anche a noi. E’ sempre una questione di testa. A maggior ragione ora che ci sono le difficoltà bisogna focalizzarsi su ciò che va fatto e non disperdersi su pensieri negativi”.

donadoni-urla-2Belfodil? A Torino ha avuto i crampi, non era fisicamente a posto. Mi auguro che per domani possa esserlo. Palladino ha fatto solo ieri il primo allenamento con la squadra, credo sarà disponibile dalla prossima settimana. Cassano? Si e’ decisamente reso conto di quelle che sono le difficoltà e sta cercando di tirar fuori qualcosa in più un qualcosa in più che magari non e’ nelle sue abitudini e questo e’ trainante anche per i compagni. Anche dal punto di vista atletico sta cercando di dare di più”.

I deferimenti? Non sono cose che vanno a peggiorare nulla. Chiaro, sono situazioni che sarebbero meglio non ci fossero ma sul campo non ci spostano nulla. Spiace che il nostro Presidente e il nostro Amministratore Delegato debbano subire anche questo provvedimento. Il mio futuro? Io penso solo a quello che devo fare e a farlo per il meglio. Il resto lo lascio a chi deve pensare a questo. Con il Presidente ci siamo sempre sentiti puntualmente al telefono uno o due volte la settimana e anche in questa settimana sotto questo aspetto non è cambiato nulla”