DONADONI: “RISCHIO FRATTURA PER JORQUERA. ABBIAMO FATTO UN PASSO INDIETRO RISPETTO AL PASSATO”

cagliari-evidenzaUn primo pareggio stagionale che muove leggermente la classifica, ma che onestamente serve a poco. Al Tardini, contro il Cagliari, il Parma ha perso una grande occasione, e Donadoni lo sa bene. Ecco la sua analisi nella conferenza stampa post-partita, raccolta dai microfoni di ParmaFanzine.it:

Contro il Cagliari abbiamo fatto un passo indietro dal punto di vista del gioco. Nel primo tempo abbiamo fatto qualcosa di buono, ma nel secondo c’è stata troppa frenesia e troppa confusione. Jorquera potrebbe aver rimediato una frattura al piede, non riusciva più a camminare negli ultimi dieci minuti. Probabilmente starà fuori a lungo, anche se l’aspetto positivo è il recupero di Paletta. E’ stato importante non perdere, anche se oggi avremmo dovuto vincere. Cassano e Lodi? Penso che siano stati penalizzati molto dalle condizioni del campo. In mezzo è stato bravissimo Mauri, ha contrastato, fatto gioco, si è proposto in avanti… ha fatto tutto. Come possiamo salvarci? Aggrappandoci alla voglia di non mollare mai, è un punto di partenza importante e anche oggi, con le nostre difficoltà e con i nostri limiti, l’abbiamo messa in campo. Dobbiamo però migliorare le nostre prestazioni, come del resto avevamo fatto in passato, quando poi non abbiamo raccolto quanto avremmo meritato”.

donadoni-mixedSe ho le idee chiare rispetto a come operare sul mercato? Direi proprio di sì, prima arriviamoci e poi, se ci sarà la possibilità, dirò quelle che sono le mie idee. Paura di perdere da entrambe le parti? Due squadre che occupano questa posizione di classifica non riescono a giocare liberamente. Noi abbiamo vissuto il meccanismo opposto la scorsa stagione, tutto andava bene grazie anche alla nostra buona partenza. Ora bisogna provare a stare tranquilli e costruire il nostro cammino. Contatti con la proprietà per programmare il mercato? Nessun contatto, vedremo da martedì in avanti cosa accadrà, e se ci sarà la possibilità di migliorare questa squadra. Ora andremo a Napoli, e non lo faremo da sconfitti. Anzi, andremo con la voglia e la convinzione di fare un risultato positivo. Partire già da sconfitti vorrebbe dire aver tirato i remi in barca, ed in questa società non c’è spazio per persone che la pensino in questo modo“.