Donadoni: “L’arbitro ha condizionato la gara, ma non dobbiamo commettere certe ingenuità”

VERONA – Dopo la sconfitta per 3-2 subita dal Parma a Verona, mister Roberto Donadoni ha sottolineato come siano stati commessi degli errori troppo ingenui, anche se ha voluto rimarcare con forza che l’arbitro ha pesantemente condizionato la gara. Il Parma ha subito due rigori e ben sette crociati si sono visti sventolare in faccia il cartellino giallo.

L’arbitro ha esagerato con il metro di valutazione in alcune circostanze. Ho visto troppa foga nell’ammonire. Molte situazioni di gioco a mio avviso erano normali dinamiche di una partita mentre l’arbitro ha tirato fuori il cartellino. Nell’andare della gara queste sono cose che ti condizionano molto e questo è il rammarico più grande assieme al fatto di non portare a casa nemmeno un punt0 dopo una partita di spessore. Abbiamo avuto la possibilità di andare sul 3-1, abbiamo colpito una traversa e un palo. Abbiamo creato un buon numero di situazioni interessanti ma ci è mancata la cattiveria giusta e la buona sorte per chiudere la gara. Purtroppo poi abbiamo concesso due calci di rigore in maniera ingenua“.

Le dichiarazioni polemiche del direttore Leonardi hanno la loro importanza perché vedere alla fine della partita un bollettino di sanzioni così pesanti nei nostri confronti mi amareggia perché ribadisco che almeno in quattro o cinque situazioni l’arbitro è stato eccessivo. Non voglio aggrapparmi alle situzioni arbitrali ma è indubbio che tutte queste ammonizioni hanno condizionato i nostri. Quando hai sette ammoniti, di cui secondo me due o tre in modo gratuito, sei sempre al limite perché sei consapevole che alla prima situazione dove commetti un fallo appena fuori dalle righe rischi di prendere il secondo giallo e di essere espulso. Quantomeno siamo stati bravi a non essere espulsi ma ad un certo punto della gara ogni fallo equivaleva a un cartellino giallo e questo mi sembra davvero troppo, anche perché non si è assistito ad una partita così cattiva da giustificare tutto questo. Non lo trovo giusto, ma adesso possiamo farci ben poco“.

Il mister si lascia anche andare ad una battuta amara sui due rigori subiti dal Parma: “Jorginho determinante? Certo, sul dischetto del rigore non è molto marcabile…“.