Donadoni soddisfatto, ma con un rammarico: “Si poteva vincere”

E’ un Donadoni sicuramente contento dell’atteggiamento dei suoi, quello che si è presentato ai microfoni di Sky Sport dopo il match pareggiato contro l’Inter. Il tecnico, però, si è portato con sè quella voglia di portare a casa i 3 punti anche nella mixed zone, dimostrando che quello che si è visto in campo non è frutto del caso, bensì di una filosofia ben precisa che sta cercando di inculcare nei suoi giocatori.

Ecco le sue parole:

NuovaimmaginecontestevidenzaVenire a S. Siro, fare tre gol e creare altre occasioni importanti non è una cosa da poco. Sui gol siamo stati un po’ superficiali, ma l’atteggiamento della squadra è stato sempre positivo, ce la siamo giocata veramente bene questa gara, ed onestamente un po’ di dispiacere c’è perchè si poteva vincere. Anche contro le cosiddette meno forti l’atteggiamento dev’essere sempre questo, se noi riusciamo a maturare sotto questo punto di vista allora trarremmo indiscutibilmente dei vantaggi enormi. I ragazzi capiscono che fare risultato a S.Siro è importante, e quindi questo ti da una dimensione superiore, ma questo va mantenuto anche con avversari diversi. Il giocatore che mi ha sorpreso di più? E’ chiaro che possono balzare agli occhi i 6 gol di Parolo, ma è un ragazzo di una generosità e di una volontà impressionante, si fa trovare spesso in area di rigore ed il gol di stasera dimostra questo suo atteggiamento. Non c’è un giocatore che mi abbia sorpreso in particolar modo. Cassano sta facendo bene, parlare di lui è facile, anche se magari stasera non ha fatto la sua miglior prestazione, influenzato anche da questo problema che ha avuto al naso. Giocatori del suo valore tecnico sanno ritagliarsi uno spazio in situazioni diverse, è chiaro che con dei giocatori con caratteristiche di un certo tipo può essere avvantaggiato, ma questo ruolo credo che sia giusto per lui, e che lui può fare molto bene. Marchionni? Sta facendo molto bene, ha grandi capacità di lettura, e direi che si è ritagliato questo ruolo in maniera importante, ed è soltanto frutto del lavoro che lui ha fatto, Voglio però essere pignolo, questa sera in fase di ripartenza ha sbagliato qualche appoggio che poteva rappresentare per noi qualcosa di importante, anche se poi nel gol di Sansone ha fatto un passaggio eccezionale. E’ un giocatore d’esperienza e di grande qualità tecnica. Poi oggi abbiamo perso subito Gargano, che ci teneva in particolar modo a fare bene stasera, e questo mi rammarica. Ha sentito una fitta sul bicipite femorale, mi auguro che non sia nulla di importante, ma qualcosa sicuramente ha accusato. Abbiamo giocato il turno di Coppa Italia in settimana e hanno giocato 10 giocatori diversi rispetto al sabato precedente, e abbiamo vinto 4-1 con il Varese. Questo vuol dire che i ragazzi hanno capito la nostra filosofia, ed è chiaro che per me diventa un po’ più complicato, perchè vorrei accontentare tutti, ma questo è un atteggiamento che mi piace, quindi devo dire grazie a loro”

(La foto di Donadoni è tratta dalla diretta Sky)