DONADONI: “CREATO MOLTO MA CONCRETIZZATO POCO. E’ UNA VITTORIA CHE DA MORALE”

Roberto Donadoni è contento, al termine di Parma-Cagliari. Certo, i crociati hanno sprecato tantissime palle gol, ma è comunque una vittoria che da morale ad un gruppo che ha bisogno anche di queste iniezioni di fiducia.

donadoni-mixed-cagliariEcco le parole del tecnico crociato, raccolte dai nostri microfoni:

E’ un buon passaggio del turno, direi meritato. I ragazzi hanno lottato fino all’ultimo, abbiamo creato molto ma concretizzato poco, abbiamo corso un paio di rischi tra cui il gol, e questo forse in maniera un po’ ingenua che è quello che ci è capitato spesso in questa stagione. Dobbiamo essere un po’ più cinici nel concretizzare tutto il volume di gioco che costruiamo, però è una prestazione che da morale, che da spirito, e che fa capire che questa squadra non vuole mollare nulla, e ci proverà fino in fondo“.

L’infortunio di Lila? Non so, sicuramente un guaio muscolare, non so di quale entità. Peccato, perchè aveva talmente voglia e tanta energia positiva da poter mettere in mostra e al servizio dei compagni che ci penalizza ulteriormente. Mi auguro che non sia una cosa di lunga durata e che riesca a recuperare in fretta, perchè è un giocatore che anche dal punto di vista dell’esempio nei confronti del resto della squadra è importante, quindi mi auguro di recuperarlo presto“.

cagliari-evidenzaMariga? E’ un giocatore che forse non faceva 90′ da due anni, e questo la dice lunga. Sono contento per lui prima di tutto, è un ragazzo che merita, che può darci sicuramente una mano, ora vedremo quelli che saranno i suoi tempi di recupero dopo questa partita, ma sicuramente è un giocatore sulla completa via del recupero, e mi auguro che ci dia una mano importante. Il cambio di Cassano? I giocatori sono fatti così, quando a volte non li togli ti dicono poi che pensavano di essere risparmiati. Ma era legato al fatto che il Cagliari aveva appena pareggiato, ci teneva ad essere della gara, ma è chiaro che devo fare anche delle valutazioni su altri giocatori, e devo dare spazio anche ad altri”.

Il gol di Rispoli un premio per la sua corsa e la quantità che mette in campo? Andrea è uno di quei giocatori ai quali è difficile dire qualcosa dal punto di vista dell’impegno e della volontà. E’ un ragazzo straordinario sotto questo punto di vista, poi tecnicamente si può discutere finchè vogliamo, ma giocatori con quello spirito ne vorrei tanti altri. Oggi ci ha fatto vincere la partita con il suo gol, e questo è solo merito suo, ed è giusto che si goda questo merito fino in fondo”.