DONADONI: “COMPLIMENTI AI RAGAZZI, MA L’ARBITRO NON MI È PIACIUTO: SPERIAMO DI ESSERE RISPETTATI”

E’ giustamente orgoglioso della propria squadra, Roberto Donadoni, quando ai microfoni di Sky analizza la gara che ha visto il Parma strappare un punto a San Siro. Nonostante la soddisfazione per un’ottima prestazione dei crociati, il tecnico ha voluto comunque richiamare l’attenzione sull’ennesimo arbitraggio decisamente rivedibile, chiedendo rispetto per la propria squadra.

Ecco le sue parole:

inter-evidenzaSe il pareggio ci va stretto? Abbiamo avuto tre o quattro situazioni che potevamo gestire e sfruttare meglio. Forse manca quel pizzico di convinzione in più nei propri mezzi, che fa veramente la differenza. Però i ragazzi sono stati veramente bravi, hanno fatto un’ottima gara contro un avversario che ha grande qualità come l’Inter, e venire qui e non rinunciare vuol dire che questi ragazzi non meritano quello che gli sta accadendo in questa stagione, e devo fare i complimenti a tutti. Tutti possono dire ciò che vogliono, ma noi sappiamo benissimo e conosciamo benissimo la nostra professione, e cerchiamo di onorarla. I commenti, i discorsi da bar lasciano il tempo che trovano. Le condizioni sono al limite per tutti, è chiaro anche che la presenza dei curatori e di Albertini ha dato qualche certezza in più pur nelle difficoltà, e questo è importante. Ora speriamo anche di essere rispettati come vengono rispettate tutte le società di Serie A, perchè anche oggi in tre o quattro circostanze anche l’arbitro non mi è piaciuto. Non sono uno che ama parlare degli arbitri, ma vedere certe decisioni fa male, perchè vanno oltre all’interpretazione, e questo è un dispiacere enorme. Sono solo sviste? E’ chiaro che non posso che pensare in questo modo, però se ci fossero delle sviste anche per gli altri e non solo per noi, la cosa sarebbe diversa… Se resterò anche in B? Avere adesso delle certezze per il futuro non è nelle mie capacità, non sono in grado di valutare una cosa del genere ora. Dico solo che il sottoscritto come anche i ragazzi, sta facendo una grande fatica in questa stagione, quindi ho voglia di ripartire con delle basi che siano certe, e non vivere più situazioni di questo genere, perchè fanno male a tutti“.