DONADONI: “CI GODIAMO QUESTI MOMENTI MA NON VOGLIAMO ACCONTENTARCI”

La sua squadra ha ricominciato a macinare gioco, risultati e punti, e se dal punto di vista della salvezza ormai è troppo tardi e non c’è più nulla da fare, l’idea resta sempre quella di non accontentarsi e provare a non terminare la stagione all’ultimo posto nonostante le penalizzazioni. Roberto Donadoni può ritenersi soddisfatto della prestazione dei suoi, che anche oggi hanno conquistato tre punti meritati.

Ecco le parole del tecnico crociato al termine di Parma-Palermo:

Dobbiamo cercare solo di goderci questi momenti fino alla fine cercando possibilmente di continuare così fino alla fine – riporta il sito ufficiale del Parma Anche oggi contro una squadra come il Palermo che ha fatto un buonissimo campionato la squadra ha dato ennesima prova di professionalità. Sappiamo che la nostra posizione non cambia, abbiamo uno stimolo che è quello di non volerci accontentare di quella che è la nostra situazione di classifica, abbiamo la possibilità di migliorarla e cercheremo di farlo gara dopo gara e mi auguro che si continui su questa strada”.

Se c’è voluto il fallimento per conquistare 11 punti in 7 partite? Bisognerebbe chiedersi perché siamo arrivati a questo punto, come ho sempre detto anche in altre palermo-evidenzacircostanze i giocatori sono prima di tutto degli essere umani, non sono dei robot che in funzione di un interruttore partono e fanno quello che devono fare. Hanno dei sentimenti e delle situazioni personali che chiaramente vanno a inficiare, in positivo e in negativo. Quindi tutto quello che è il passato ci deve riguardare poco, dobbiamo guardare in positivo al futuro, pensando che la nostra professionalità ci può dare ancora delle soddisfazioni da qui alla fine. Poi tutto il resto non dipenderà da noi, Per quel che ci riguarda più di questo non possiamo fare ed è giusto che facciamo così”.

La Lazio? Abbiamo pochi giorni ora per arrivare a mercoledì e alla gara con la Lazio. Può essere ripetuta la prestazione, siamo un po’ in emergenza. Vedremo, sicuramente sappiamo di andare ad incontrare una squadra dal bagaglio tecnico superiore. L’importante e’ che ci sia questo spirito e questa voglia. Mi auguro che chi e’ meno partecipe a livello di presenza fisica in campo sia partecipe in altro modo e sia positivo”.