DEBITO SPORTIVO – GIOCATORI E STAFF FIRMANO LA RINUNCIA A GRAN PARTE DEL CREDITO PREGRESSO

La maggior parte dei calciatori (dovrebbero essere solo tre coloro che non hanno firmato) e dello staff tecnico, come si legge in una nota diffusa dai curatori del trio-curatoriParma Fc Anedda e Guiotto, hanno sottoscritto la rinuncia ad un’ “importantissima” parte del loro credito pregresso, contribuendo dunque al tentativo di abbattere il debito sportivo e permettere così di rendere appetibile la società crociata per un eventuale acquirente. I curatori hanno anche parlato della disponibilità dimostrata da parte di gran parte dei calciatori che hanno con il Parma un contratto pluriennale di ridiscutere la riduzione dell’ingaggio in caso di Serie B. Un ulteriore tassello, ma soprattutto l’ennesimo sforzo fatto dalla rosa crociata nella speranza che le cose possano terminare nel migliore dei modi possibili, anche perchè la rinuncia sottoscritta oggi è condizionata alla cessione della squadra e alla sua successiva iscrizione alla Serie B.

Ecco il comunicato:

La gran parte dei calciatori e dello staff tecnico della società sportiva Parma FC S.p.A, ha sottoscritto in data odierna, alla presenza dei curatori fallimentari dott. lucarelli-post-incontroAngelo Anedda e dott. Alberto Guiotto, la rinuncia ad una importantissima parte del loro credito pregresso, condizionandola alla cessione della squadra e alla sua successiva iscrizione al Campionato di Serie B. Buona parte dei calciatori con contratto pluriennale, ha anche formalmente manifestato la disponibilità a discutere con il nuovo acquirente la riduzione dell’ingaggio a livelli compatibili con la Serie B. All’allenatore Donadoni, al capitano Lucarelli, ai calciatori e allo staff tecnico, vanno i più sentiti ringraziamenti dei curatori per il loro grande attaccamento alla squadra e per i grandi sacrifici affrontati, nel comune auspicio di una positiva conclusione della vicenda”.