DEBITO SPORTIVO – ANCHE NINIS PUNTA I PIEDI?

Non c’è pace. In questa montagna russa di emozioni e sensazioni dalla quale i tifosi del Parma non riescono proprio a scendere, è in arrivo un altro avvitamento: tra i dissidenti, secondo quanto raccolto da ParmaFanzine, potrebbe esserci, a malgrado del Parma, una new entry. Si tratta di Sotiris Ninis, che non ninisavrebbe ancora deciso di firmare la propria rinuncia al 75/80% dei propri crediti. Il greco la maglia del Parma l’ha vestita, anche se in poche occasioni, e proprio per questo motivo i suoi non rientrano in quei crediti che i curatori considerano non dovuti. Le trattative sono ancora in corso, ma l’ex trequartista crociato sembra che stia puntando decisamente i piedi.

E l’aggiunta del nome di Ninis avrebbe un discreto peso in quella che è la montagna da scalare, perchè solo di incentivo all’esodo il greco vanta un credito di circa 1.200.000 euro. La speranza è che il greco decida di ammorbidire la propria posizione. Allo stesso tempo ci sono anche indiscrezioni che portano un timido ottimismo: la decisione dei curatori riguardo gli incentivi all’esodo e i pagamenti dei sei mesi precedenti al fallimento avrebbe fatto sì che molti procuratori abbiano deciso di alzare repentinamente il telefono, alla ricerca di un accordo…