D’AVERSA: “ESORDIRE CON UNA VITTORIA FA PIACERE: HO VISTO L’ATTEGGIAMENTO GIUSTO” – VIDEO

All’esordio in panchina Roberto D’Aversa ha portato a casa subito tre punti da Bolzano, dove il Parma ha battuto il Sudtirol per 1-0.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del tecnico al termine dell’incontro:

Sotto l’aspetto del risultato la mia avventura è partita benissimo, perchè comunque esordire con una vittoria fa sempre piacere. È stata una partita sofferta nel primo tempo, perchè loro giocano molto bene, e fanno un movimento di catene sulle fasce ben collaudato che ci ha costretto un po’ spesso ad abbassarci un po’ troppo. Dopo quei venti minuti la squadra ha preso campo, ha subito meno, penso che sulla creazione di palle gol siano state più limpide le nostre, abbiamo sbloccato il risultato poi penso che nel secondo tempo la squadra ha tenuto bene ed ha avuto la possibilità anche di chiudere la partita. È sembrato quasi più un 4-5-1 nel primo tempo? Sì, gli esterni hanno lavorato molto bene anche in fase difensiva, l’unico modo per contrastare i movimenti delle loro fasce era quello di abbassare gli esterni, però avevo chiesto un atteggiamento ai miei ragazzi, che l’hanno portato in campo e quindi sono contento. Il Parma ha messo qualcosa di più in campo? Io fondamentalmente per la partita di oggi ho potuto lavorare poco sotto l’aspetto tattico, quindi a prescindere dal risultato il merito sicuramente non è mio ma dei ragazzi, perchè hanno applicato quello che gli ho detto. Sappiamo che siamo il Parma, ci considerano la prima della classe e quando ci affrontano danno sempre il massimo, ma se noi come atteggiamento eguagliamo gli avversari possiamo toglierci delle soddisfazioni, se invece pensiamo di vincere le partite solo perchè tecnicamente siamo più bravi degli altri faremmo un grosso errore. Il Parma oggi è stata una squadra di Serie C? È una cosa che non mi dà assolutamente fastidio, dobbiamo capire immediatamente che campionato stiamo affrontando, quindi prendo questo come un complimento. Dobbiamo partire dall’atteggiamento, poi le altre situazioni si miglioreranno con il lavoro, però nel momento in cui l’autostima era a terra credo che la cosa più importante era quella di dare una scossa e far sì che l’atteggiamento fosse consono con la categoria che affrontiamo. Il Parma ha fatto sfogare l’avversario per poi colpire? Mi aspettavo che loro lavorassero molto bene sulle fasce con mezzala, terzino ed attaccante che veniva dentro. L’abbiamo preparata questa situazione ma più in forma didattica che sul campo vero e proprio. Nei primi venti minuti ci hanno fatto abbassare, ma per il resto della partita è stata normale amministrazione. Evacuo è entrato bene in gara? Felice è un giocatore importante, come tutti gli altri. Io sono arrivato adesso, devo valutarli da questo momento, non posso pensare a quello che hanno fatto prima. Purtroppo il sistema di gioco in questo momento penalizza gli attaccanti, però andando più avanti si può pensare di fare qualcos’altro, ma l’importante è che si recuperi la condizione ottimale. La difesa in emergenza ha fatto bene? Di solito non mi piace fare i nomi dei singoli, ma si sono ben comportati, ma ero sicuro che chi sarebbe sceso in campo avrebbe sostituito al meglio Lucarelli e gli altri assenti. Non mi piace pensare agli alibi prima della partita, perchè so che ho un gruppo di ragazzi che possono sopperire ad eventuali assenze”.