CRAC PARMA FC – LA PROCURA FEDERALE HA TERMINATO LE INDAGINI: 25 DEFERIMENTI IN ARRIVO?

Sono finalmente terminate le indagini della Procura Federale, guidata da Stefano Palazzi, sul crac del Parma Fc. Ad informare di ciò la Gazzetta dello Sport oggi in edicola, con un articolo di Alessandro Catapano. “Ex amministratori, organi di controlli, soci: tutti – riporta la rosea – chi più chi meno, hanno avuto un ruolo nel penoso fallimento del Parma; tutti leonardi2-1finiranno a processo. Dinanzi al tribunale fallimentare e, presto, a quello sportivo”. 23 sono i soggetti che si vedranno recapitare i deferimenti che arriveranno a breve, mentre due sono le società coinvolte per responsabilità diretta: si tratta di Lazio e Genoa, finite nel calderone per gli accordi di cessione di Parolo e Rosi. Due cessioni che secondo la Figc hanno violato le norme federali, e proprio per questo motivo tra i deferiti ci saranno anche Claudio Lotito, patron biancoceleste, e l’Ad del Genoa Alessandro Zarbano.

Gestione antieconomica, squilibrio strutturale, perdite sempre più cospicue nonostante le plusvalenze fittizie“: questa una piccola sintesi dell’istantanea scattata dalla Procura Federale. Ghirardi rischia la preclusione, mentre Leonardi potrebbe ricevere diversi anni di squalifica che, secondo la GdS, “stroncherebbero definitivamente la sua carriera di dirigente calcistico“. La Procura avrebbe inoltre messo l’accento su quel finanziamento ricevuto dall’ex Ad ora a Latina, da 1,2 milioni di euro, che solo in parte ha restituito. Per farlo, inoltre, avrebbe utilizzato del denaro ricavato da un aumento di stipendio che si autoconcesse.