CORAPI: “SERVE PAZIENZA, ABBIAMO DELLE DIFFICOLTA’ MA SIAMO ALLA PRIMA GIORNATA”

Sono tornati immediatamente in campo dopo l’esordio stagionale contro il Modena, questa mattina, i crociati. Lucarelli e compagni hanno svolto una seduta cercando di focalizzarsi sulla partita di ieri iniziando a concentrarsi in vista della prima gara casalinga in programma sabato sera contro il Lumezzane. Al termine della seduta ha parlato Ciccio Corapi.

Ecco le sue parole:

“I tifosi si aspettavano qualcosa in più? Questa è la Lega Pro, le partite sono tutte difficili. Loro sono una buona squadra, anche se giovane, e ci hanno messo in difficoltà perchè riuscivano ad attaccarci bene ed in fase di possesso abbiamo fatto molta fatica, affidandoci spesso a lanci lunghi, ma sono tutti aspetti migliorabili con il lavoro. La condizione fisica? Abbiamo perso un po’ di condizione nel finale di partita dove loro si sono lanciati in avanti, ma a parte quella doppia occasione modena-evidenzaall’inizio nel secondo tempo non ci hanno creato grossi pericoli. Noi dal punto di vista offensivo abbiamo fatto poco, dobbiamo lavorare molto su quest’aspetto. La prevedibilità del Parma? Al momento abbiamo queste difficoltà in fase di possesso, ma sono delle situazioni che possiamo solo migliorare, perchè dal punto di vista della voglia e del sacrificio abbiamo fatto bene. Dobbiamo migliorare in fase di possesso, ancora stiamo facendo un po’ di fatica, ma con il lavoro quotidiano e la condizione che migliora sicuramente cresceremo. Se mi aspettavo due panchine consecutive? Siamo in tanti, le ultime volte è capitato a me di stare in panchina, alla prossima spero di giocare ma se anche non fosse sono a disposizione del Mister. Il centrocampo accompagnava poco l’azione offensiva? Stiamo facendo fatica dal punto di vista del gioco, non riusciamo ad avere i giusti automatismi, ma questo si può migliorare solo lavorando. È normale avere delle difficoltà, perchè se qualcuno pensa che facciamo 94 punti come lo scorso anno si sbaglia. In Lega Pro ci sono squadre organizzate, andremo incontro a tante difficoltà, dobbiamo essere pronti ad affrontarle nel modo giusto. Il modulo? Secondo me dobbiamo assimilarlo bene perchè è un modulo nuovo per tanti. Le critiche ad Apolloni? Non saprei, sinceramente. C’è da dire che lo scorso anno ad Arzignano abbiamo vinto ma non avevamo giocato bene, è stato subito puntato il dito e poi è finita com’è finita. Io dico che dobbiamo avere pazienza perchè non bisogna giudicare dalle prime partite. Ci sono tante gare, è prematuro dare dei giudizi. Certo è che dobbiamo migliorare”.