CORAPI: “ORMAI IL CAMPIONATO È VINTO, MA VOGLIAMO REGALARE UNA GIOIA AI TIFOSI” – VIDEO

Al Palasport Olimpia di Fontanellato questa mattina una delegazione di giocatori crociati con Corapi, Zommers e Panciroli ha incontrato i bambini delle scuole elementari del paesino in provincia di Parma. Un modo per cercare di avvicinare nuovi tifosi alla squadra crociata. Al termine dell’incontro Ciccio Corapi ha parlato con la stampa.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

La mattinata con molti bambini delle scuole elementari di Fontanellato? È stata una bella mattinata, ci siamo divertiti, siamo stati a contatto con i bambini. L’obbiettivo principale era quello di far conoscere a chi magari è piccolo e non lo conosce il Parma Calcio, e tentare di avvicinarlo il prima possibile ed il più possibile al calcio. C’era uno con la tuta del Milan, uno con la tuta del Torino… Appunto per questo vengono svolte queste iniziative, perchè magari c’è un po’ di dispersione di tifo e dobbiamo riunirlo tutto. Domenica mi aspetto la vittoria, principalmente. Lì nasce tutto e potrebbe finire tutto perchè per il pubblico che ci sarà dobbiamo vincere a tutti i costi. Non c’è il problema della matematica, ormai il campionato è vinto. Però c’è la consapevolezza di dare una gioia ai nostri tifosi, e di ringraziarli per tutto quello che hanno fatto durante quest’anno, e per la presenza che hanno sempre avuto nei nostri corapi-scuolaconfronti. Che il campionato è vinto l’ho detto anche due settimane fa, quando ho detto che sarebbe andato tutto bene se fossimo rimasti sul pezzo. Ora manca ancora meno, e siamo consapevoli di essere lì ad un passo. Adesso non sto realizzando, sono abbastanza tranquillo e sereno. Poi domenica magari quando scenderemo dal pullman inizierà a sentirsi un po’ la tensione, che dev’essere però positiva. È stata una stagione importante, all’inizio abbiamo avuto poco tempo per amalgamarci, ma questo è un gran gruppo, abbiamo subito macinato punti. Abbiamo avuto magari un piccolo momento di appannamento, ma comunque sia abbiamo portato a casa una vittoria o un pareggio risicato in ogni caso. È una squadra che merita il pubblico delle grandi occasioni, cosa che comunque sia c’è sempre stato sia in casa che in trasferta, ma se viene qualcuno in più ci fa piacere. La società ha pensato bene di aprire altri due settori, speriamo che ci sia ancora più pubblico rispetto alle altre partite. La partita di domenica dal punto di vista tattico? Dobbiamo andare sempre con la testa giusta, non possiamo andare in stile armata brancaleone, ci dev’essere un aspetto tattico da tenere in considerazione. Se farò gol mi farà piacere, ma in questo momento io insieme agli altri abbiamo solo l’obbiettivo di avere al 90′ un gol di vantaggio sugli avversari. L’assenza di Baraye? Non do nemmeno la colpa a lui, in altre partite ed in altre categorie è stata fatta la stessa cosa, ma non sono stati presi provvedimenti. Mi dispiace perchè è stato protagonista tutto l’anno, come del resto Giorgino, non essere protagonisti all’ultima partita è una cosa che dispiace. Loro però saranno insieme a noi. La mia stagione? I voti li date voi, non io. Dico solo che è stata una stagione positiva sia dal punto di vista delle prestazioni che dal punto di vista realizzativo. Ho dimostrato quello che si diceva all’inizio, e spero di continuare a dimostrarlo. Non stiamo pensando al discorso futuro, pensiamo solo a vincere domenica per festeggiare, poi dopo si vedrà”.