PARMA, CONTINUA L’ODISSEA-ISCRIZIONE – LA RISPOSTA DELLA FIGC? ENTRO IL 24 LUGLIO…

Continua la nostra odissea nei meandri dei regolamenti, delle norme e delle comunicazioni interne della Figc e della Lnd, e la sensazione che la situazione del “nuovo” Parma possa restare in ballo ancora a lungo si fa sempre più forte. Prima di raccontarvi quanto abbiamo appena raccolto facciamo un piccolo excursus, come si fa nei telefilm prima che inizi una nuova puntata: una specie di “negli episodi precedenti…”

– Nelle scorse settimane abbiamo più volte contattato Lnd e Figc per cercare di capire quelli che fossero i termini per l’affiliazione e l’iscrizione alla Serie D della nuova società che raccoglierà l’eredità dello scomparso Parma Fc. Abbiamo ricevuto alcune informazioni contrastanti tra di loro, anche se a più riprese ci è stato seriedparmaassicurato che il Parma, essendo una società “non avente diritto” e dunque in procinto di richiedere un’iscrizione in soprannumero, avrebbe dovuto iscriversi entro la scadenza delle 14 del 6 luglio. Parlando con alcuni interpreti delle due cordate, era invece saltata fuori la data del 10 luglio: quella però (ma è una nostra ipotesi) riguardava le squadre “aventi diritto”, con le quali il “nuovo” Parma non ha nulla da spartire, almeno per il momento. La convinzione, quindi è sempre stata quella che entro le ore 14 del 6 luglio le due cordate avrebbero dovuto depositare i documenti per l’affiliazione e l’iscrizione, in attesa della decisione della Figc. E l’affiliazione entro quando verrà assegnata?” ci eravamo chiesti: non siamo però riusciti a trovare informazioni precise. 

– Questa mattina, dopo diverse telefonate alle varie istituzioni calcistiche, ci è invece stato detto il contrario: la scadenza del 6 luglio non ha nulla a che vedere con il Parma. Le voci provenienti dalla Lnd dicono che “fino al prossimo Consiglio Federale non si potrà sapere“, mentre una delle due cordate, di fronte ad un funzionario della sede nazionale della Lnd, si sarebbe vista respingere la domanda d’iscrizione in quanto per il “caso Parma” il termine ultimo sarebbe il 24 luglio. Archiviata dunque la data di oggi, ovvero quella del 6 luglio, restavano dunque i dubbi legati al prossimo Consiglio Federale (in programma il 17 luglio) e quel 24 luglio spuntato un po’ dal nulla, visto che (a meno che non ci sia sfuggito) non è contenuto in nessuna comunicazione ufficiale. Alcune voci parlano di una circolare interna inviata in copia anche al Sindaco (l’Assessore Marani ha poi detto a Repubblica Parma di aver ricevuto la lettera della Figc, Ndr)

– Il Comitato Emilia Romagna della Lnd questa mattina ci ha però confermato un aspetto importante: le due domande di affiliazione (di Parma Calcio 1913 e Magico Parma) sono state inoltrate alla Figc, quindi questo passaggio dovrebbe essere già archiviato come “fatto”.

– Nel pomeriggio abbiamo contattato la Figc per avere ulteriori delucidazioni. Ed ecco ciò che abbiamo raccolto: la scadenza per l’iscrizione per il “nuovo” Parma è effettivamente il 24 luglio. Entro quella data andrebbero depositati tutti i documenti necessari (che abbiamo elencato in questo articolo) e i 300mila euro previsti dal figc-consiglio-federalecomma 10 dell’art.52 delle Noif per l’affiliazione. La Figc ha parlato anche della rilevanza della preferenza espressa dal Sindaco di Parma, che secondo loro dovrà fornire il nome della società che si farà carico dell’ “eredità” del Parma Fc. Abbiamo ovviamente ricordato che alcuni commi dell’art.52, tra cui quello relativo alla rilevanza della decisione del Sindaco sono stati abrogati, ma ci è stato fatto capire che il parere di Pizzarotti avrà comunque la sua importanza, anche se sarà la Figc a decidere. Mai in nessun caso, ci è stato assicurato, un Sindaco ha indicato due squadre lasciando alla Figc la “patata bollente”. E l’affiliazione? Da quello che abbiamo capito la risposta della Figc dovrà arrivare entro il 24 luglio, anche se non è dato sapere quando. Ed il rischio è quello di perdere ulteriore tempo prezioso, perchè un conto è se la risposta della Federazione arriverà tra pochi giorni (magari nelle prossime ore, nulla è impossibile, anche se sembra difficile), un conto è invece se verrà espresso a ridosso della scadenza.

Questi, riassumendo, sembrerebbero essere i passaggi da svolgere:
1- domanda di affiliazione depositata al Comitato Regionale della Lnd – Emilia Romagna (già depositata da entrambe le cordate)
2- inoltro delle domande di affiliazione alla Figc (stando a quanto riferitoci dal Comitato Regionale, ciò è già stato fatto)
3- invio della lettera di endorsement del Sindaco, di appoggio ad una delle due cordate, alla Figc (non siamo riusciti a scoprire se sia già stata inviata)
4- decisione della Figc sull’affiliazione di una delle due società alla Federazione, che dovrebbe arrivare entro il 24 luglio (restiamo in attesa)
5- consegna dei documenti per l’iscrizione da parte della società che ha ricevuto l’affiliazione, compresi i 300mila euro previsti dal comma 10 dell’art. 52 delle Noif (entro il 24 luglio)

Ecco dunque tutti i passi da seguire, almeno stando a quanto abbiamo ricavato da una lunga serie di telefonate. Le due cordate sono ora dunque in attesa di capire chi, quando e come potrà iniziare a mettere in pratica il proprio progetto. I tifosi crociati, nel frattempo, attendono di capire quando, finalmente, si potrà nuovamente parlare di calcio.