CONSEGNATE ENTRAMBE LE RICHIESTE DI AFFILIAZIONE – “PARMA CALCIO 1913” HA GIA’ IL MISTER: È APOLLONI

Il Parma Fc, dopo il de profundis cantato dal Giudice Rogato del 22 giugno scorso, è ufficialmente scomparso. L’affiliazione è stata ritirata dalla Figc, che però ha atteso qualche giorno permettendo ai Giovanissimi di disputare la Final Eight Scudetto. Ora però Parma è a tutti gli effetti in un limbo in cui si ritrova senza nessuna squadra ufficialmente iscritta ad alcuna categoria. Con le richiesta di iscrizione alla Serie D (leggi il nostro approfondimento sull’iscrizione alla Serie D) le due corrado-affiliazionecordate in corsa (“Parma Calcio 1913” e “Magico Parma”) dovranno richiedere una nuova affiliazione pagando una quota di 300mila euro per poter iscrivere in Serie D una nuova compagine che sostituisca il “vecchio” Parma. Sia “Parma Calcio 1913” che “Magico Parma” hanno depositato nelle ultime ore la propria domanda di affiliazione, ed ora spetterà alla Figc decidere. Solo una delle due squadre potrà infatti iscriversi alla Serie D (sempre meglio ripeterlo per l’ennesima volta, visto che in molti continuano a chiederlo), mentre l’altra se lo vorrà dovrà eventualmente partire dalla Terza Categoria. Tutto dipenderà dunque dai progetti che verranno esaminati dalla Federazione, anche se “Parma Calcio 1913” conterà con la lettera di “patrocinio” da parte del Comune di Parma, mentre Corrado, essendo stato “tirato in ballo” da Tavecchio per la corsa all’acquisto del Parma in Serie B, potrebbe provare a giocarsi questo credito che nutre nei confronti del n°1 della Figc.

apolloni

Foto del sito 24ur.com – http://www.24ur.com/sosedski-derbi-velenjcanom.html

Nel frattempo, dopo la conferenza stampa di presentazione, proseguono i lavori di “Parma Calcio 1913”, che sta piano piano costruendo il proprio organigramma. Oltre al Presidente Nevio Scala, il Vice-Presidente Marco Ferrari ed il Direttore Generale Luca Carra, infatti, presto dovrebbe essere annunciato anche il nuovo allenatore: si tratta di Luigi Apolloni, secondo quanto riportato anche Gianluca Di Marzio nella serata di ieri, che nei giorni scorsi aveva praticamente già firmato con il Lentigione (altra squadra di Serie D), salvo poi fare retromarcia e stringere la mano a Nevio Scala, il suo ex allenatore di quel Parma che iniziò a conquistare i primi trofei nei primi anni novanta. “Ad Amadei (Patron del Lentigione, Ndr) non potevo dire di no“, aveva titolato la Gazzetta di Reggio attribuendo queste parole al tecnico ex Nova Gorica; ma se a chiamare poi è Nevio Scala, tutto può essere rimesso in discussione. La risposta del Lentigione è stata decisamente seccata: “Il Lentigione comunica che Luigi Apollonisi legge sul profilo Facebook del clubha deciso di venire meno all’accordo stabilito con la società per la conduzione tecnica della squadra nel prossimo campionato di Serie D. Nei prossimi giorni verrà comunicato il nome del nuovo allenatore e dei suoi collaboratori”. In ogni caso quella di Apolloni è la prima pietra di uno staff che potrebbe vedere anche l’inserimento di Minotti come Direttore Sportivo, e con la “conferma” di Manzani e Pizzi nel nuovo settore giovanile, anche se con il compito di sostituire Palmieri alla guida delle squadre giovanili. Nonostante la cautela mantenuta in conferenza stampa, è probabile anche “l’arrivo” di Capitan Lucarelli per la difesa (ha dato disponibilità ad entrambe le cordate) e di Stefano Morrone.