CON FRATTALI GLI OVER DIVENTANO 17: CHI RESTERA’ FUORI? – BARAYE TORNA IN GRUPPO – IL PUNTO DI PFZ.IT

Era praticamente già annunciato, ma ora con l’ufficialità si può dire con certezza: il Parma ha il suo nuovo portiere. Si tratta di Pierluigi Frattali, classe ’85, proveniente dall’Avellino dove negli ultimi due anni ha disputato 61 presenze. Il suo arrivo fa nascere due interrogativi.

CHI TRA FRATTALI E ZOMMERS SARA’ IL PORTIERE TITOLARE? – Oltre 50 presenze in maglia crociata è il bottino di Zommers, che fin dal primo giorno della rinascita del Parma difende i pali della porta crociata. L’arrivo di Frattali però rimette tutto in discussione, anche la gerarchia che lo staff tecnico dovrà stabilire già da domenica contro il Santarcangelo. Zommers è un portiere giovane, di prospettiva, che fin qui ha fatto bene lasciando intravedere alcuni limiti che con il tempo potrebbero essere superati. Secondo lo staff crociato però per vincere il campionato servono certezze: Zommers tra i pali ha dimostrato di essere troppo forte, ma ha palesato dei problemi sia in uscita che con il pallone tra i piedi. Questo lascerebbe pensare che dovrebbe essere Frattali a scalzare il lettone dai pali. Una decisione per certi versi dolorosa e che, se confermata, potrebbe far discutere.

CHI RESTERA’ FUORI?Con Frattali gli over ora sono 17. Uno dunque non potrà prendere parte alla prossima gara contro il Santarcangelo. Con ogni probabilità si tratterà di un infortunato, visto che la lista potrà essere modificata fino alla chiusura del mercato: solo allora i 16 over dichiarati non potranno più essere modificati. C’è comunque la necessità di cedere, come abbiamo scritto ieri sera. Evacuo ieri non si è allenato per “motivi familiari”, ma sta cercando di trovare l’accordo per la risoluzione del proprio contratto e poi magari fare il tragitto inverso rispetto a quello di Frattali, ovvero accasarsi ad Avellino. Un accordo che però per il momento sarebbe ancora lontano. Detto della trattativa saltata tra Guazzo ed il Modena, e dei problemi per trovare una sistemazione a Miglietta, il Parma dovrà decidere cosa fare, e farlo in fretta. Scaglia è in rampa di lancio, ma per il momento resta bloccato da questa situazione di stallo. È lui l’esterno che farebbe comodo a D’Aversa, che desidera un mancino duttile sia per il reparto offensivo che per quello di centrocampo. Faggiano nel frattempo cerca di sistemare i vari pezzi di un puzzle che in qualche modo si sistemerà, anche se si cercherà fino all’ultimo di non prendere decisioni clamorose come quella di lasciare fuori lista qualche giocatore fino al termine del campionato.

AL PARMA ARRIVA CRACOLICINel frattempo al Parma da metà febbraio dovrebbe arrivare un nuovo collaboratore. Si tratta di Alessio Cracolici, che era con Faggiano anche a Palermo. Con i rosanero ha fatto per anni l’addetto stampa, per poi vestire i panni di team manager. Un ruolo, quest’ultimo, che al Parma è ricoperto “ad interim” da Alessio Paini, il segretario della società crociata, e così dovrebbe essere anche per il resto della stagione, almeno secondo quanto abbiamo raccolto. Cracolici, che era a Collecchio già lunedì per la presentazione di Munari ed Edera, dovrebbe infatti assumere il ruolo di collaboratore del Direttore Sportivo.

TORNA BARAYELa buona notizia dall’infermeria è il ritorno di Baraye, che in questo momento è in campo e si sta allenando con il gruppo. In vista della sfida di Santarcangelo D’Aversa dovrebbe avere dunque anche il senegalese. Difficile invece il recupero di Lucarelli e Benassi (quest’ultimo comunque è squalificato per la prossima): per il Capitano si tenta il recupero per la gara contro il Venezia. Da monitorare invece la situazione di Nocciolini.