IL COMMOVENTE ARRIVEDERCI DI AGRIFOGLI: “LE STRADE SI DIVIDONO, MA TI PORTO SEMPRE NEL CUORE: FORZA PARMA”

Questa mattina si è svolto l’ultimo allenamento dei crociati, che poi hanno svuotato i loro armadietti prima di lasciare Collecchio per le meritate vacanze. È anche giorno di colloqui fondamentali per il futuro di ognuno dei giocatori in rosa, anche se per il momento è ancora difficile capire quelle che saranno le scelte della società. Alessio Agrifogli, terzino di proprietà dell’Empoli che in questa stagione era a Parma in prestito, ed autore di una stagione positiva, ha affidato al proprio profilo Facebook un commovente arrivederci:

Ecco le sue bellissime parole:

“E forse questo è il momento più brutto di ogni anno. Forse, perchè è proprio adesso che vivi mille sentimenti mille emozioni, vivi i ricordi più belli passati durante l’anno senza scordarti squadra-cinesiniperò dei momenti difficili e di come li hai superati. Molte parole mi passano per la testa, potrei scrivere un libro di questo anno fantastico. Non voglio. Tengo tutto dentro di me. Mi avete arricchito. Sono arrivato per caso, alla fine del mercato inaspettatamente, e mi sono innamorato subito. Che bello. Serie? Ve lo dico io: serie A. Perchè? Vi farei vivere una settimana con me. Non avreste dubbi. Purtroppo però le favole hanno un lieto fine, e questa fine è arrivata. Grazie. Grazie alla società, seria e coerente nel suo lavoro. Grazie a tutti coloro che lavoro per questo club. Un grazie speciale alla città, dove ho conosciuto tanti amici! Persone fantastiche! Grazie ai tifosi, sempre presenti sempre a cantare ed a sostenerci! Che bello giocare al Tardini… Parma-Delta Rovigo quasi 20.000 spettatori! Scudetto e imbattuti. Poi arrivano loro, i miei fratelli, tutti dal primo all’ultimo: che squadra ma soprattutto che gruppo! Vecchi e giovani over e under! Una famiglia! La nostra vera forza è stata proprio questo. È stata lo “spogliatoio”. Sarà un arrivederci, un addio, non lo so. Le nostre strade si dividono ma ti porto sempre nel cuore. Forza Parma”.