CESSIONE PARMA – OGGI LA STRETTA FINALE? GHIRARDI POTREBBE MANTENERE UNA QUOTA SOCIETARIA

stretta-finaleeeSotto al silenzio che è calato su Collecchio tutto continua a muoversi. L’alone di riservatezza che avvolge la trattativa di cessione del Parma, annunciata e quasi ufficializzata domenica poco prima di Parma-Lazio, è a prova di spifferi, di voci, di indiscrezioni. Sono troppo importanti queste ore per lasciarsi sfuggire qualche dettaglio importante che possa abbattere il maratoneta che è ormai sulla linea del traguardo. Oggi dovrebbe esserci la stretta finale: Mister X e Ghirardi dovrebbero arrivare alla fatidica stretta di mano per poi organizzare l’annuncio, fissato per giovedì.

Stretta di mano che per Ghirardi potrebbe però non rappresentare un addio. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta di Parma, infatti, l’attuale Presidente del Parma potrebbe rimanere in società con una piccola quota (si parla del 10%), anche se lui si sarebbe dichiarato contrario. Il suo desiderio sarebbe quello di lasciare, senza voltarsi indietro, e sembra difficile fargli cambiare idea. Eppure Mister X potrebbe aver richiesto esplicitamente che l’ormai ex patron rimanga con una percentuale simbolica, almeno da quanto è filtrato dagli uffici di Collecchio.

gdp-ultimo-attoNon solo Ghirardi, anche Leonardi (con il suo staff) e Donadoni potrebbero rimanere. Il primo fino a giugno, concentrandosi molto di più sugli aspetti sportivi e lasciando ad altri quelli organizzativi. Il secondo almeno fino alla fine del mercato di gennaio, per dargli una possibilità con la squadra al completo, ovvero con il recupero degli infortunati e con i rinforzi che, a questo punto, diventano necessari. Di sicuro la giornata di oggi potrebbe essere decisiva: lo sperano i tifosi crociati, che da domenica pomeriggio non aspettano altro che il nome dell’acquirente (nelle ultime ore ha inoltre rifatto capolino il nome di Taci) e l’annuncio ufficiale.