CASSANO, IL PARMA: “NESSUNA MESSA IN MORA”. PIERLUIGI PARDO: “E’ STATA EFFETTUATA OGGI POMERIGGIO”

cassano-san-secondo-1Dopo la notizia apparsa questo pomeriggio secondo la quale Cassano avrebbe richiesto la messa in mora del Parma per i mesi di stipendi arretrati, si attendeva una reazione da parte di una delle parti interessate, soprattutto per fare chiarezza su una situazione che a due giorni dalla sfida fondamentale contro il Cesena si potrebbe trasformare in una vera e propria bomba ad orologeria.

Il Parma ha provato a fare chiarezza attraverso un comunicato, che riportiamo integralmente: “Collecchio 23 gennaio 2015 – Con riguardo alle notizie diffuse a mezzo stampa secondo cui il calciatore Antonio Cassano avrebbe “messo in mora” il club, Parma Fc precisa che trattasi di notizia del tutto priva di fondamento. Il calciatore Antonio Cassano si è semplicemente limitato a richiedere il pagamento delle somme a lui dovute, senza però formalizzare nessun atto di “messa in mora”, né fissare termini di pagamento né preannunciare l’intenzione di intraprendere iniziative legali specifiche. Trattasi dunque di un mero invito di pagamento, del tutto inconsueto e fine a se stesso, oltre che assolutamente inutile“.

comunicato-parmaNiente messa in mora, quindi, ma una semplice richiesta di pagamento, che il Club dichiara anche “assolutamente inutile” Una stilettata significativa, che lascia intendere che il rapporto tra Cassano ed il Parma stia attraversando una fase decisamente traballante. Dopo le voci (senza che nessuno utilizzasse condizionali, tra l’altro…) sulla messa in mora, registriamo dunque la smentita del Club. A stretto giro di posta si è aperto però un nuovo capitolo della vicenda, con Pierluigi Pardo (Mediaset) che attraverso il proprio profilo Facebook ha dichiarato che la messa in mora è stata effettuata questo pomeriggio. “Non per andare via da Parma, semplicemente per essere pagato”.