CANINI: “TANTI AMICI CHE HANNO GIOCATO A PARMA MI HANNO CONSIGLIATO DI VENIRE QUI: È UN ONORE” – VIDEO

Questa mattina, dopo la seduta d’allenamento, Nevio Scala ha presentato il nuovo acquisto Michele Canini. Difensore classe ’85, arrivato in prestito biennale dall’Atalanta, il nuovo rinforzo crociato ha una lunga esperienza in Serie A con Cagliari, Genoa, Atalanta e Chievo.

Ecco il video e la trascrizione dei passaggi salienti della conferenza stampa:

La presentazione di Nevio Scala: Quando un giocatore sceglie Parma è senz’altro intelligente. Il fatto che un giocatore come lui, con il suo passato, abbia scelto canini4Parma ci riempie di orgoglio. È un giocatore che ci aiuterà senz’altro, dev’essere un uomo fondamentale per il nostro pacchetto difensivo, dalle ultime notizie che ho è un po’ pesantino, deve smaltire qualche kg, ma sappiamo che è una persona molto seria ed è una persona di livello, quindi ne approfitto per augurare un futuro assieme a noi importante, è in prestito dall’Atalanta ed auguriamoci che questo prestito si trasformi poi in una conferma definitiva“.

Le prime parole crociate di Michele Canini: Sono onorato di essere qui, di far parte di una società che ha un passato importante, ed avrà un futuro importante perchè è una società seria che dà il massimo. Sono contento di essere qui, voglio tornare in campionati importanti come vuole la società, quindi c’è da lavorare, devo recuperare il tempo perso, ce la metterò tutta per dare il massimo ed aiutare la squadra a dare il meglio. Ho avuto alcune richieste, ma quando è arrivata la richiesta del Parma ho scelto subito di venire qui. È un prestito biennale, ho due anni di contratto con l’Atalanta, ma l’obbiettivo è quello di salire. La posizione? Ho giocato in tutti e tre i ruoli, mi adatto bene ovunque, ma sono destro e quindi preferisco il ruolo di centrale o nel centrodestra. Darò il massimo per questa squadra. Ci danno per favoriti, tutte le squadre giocheranno al 110% contro di noi, dovremo essere bravi a stare concentrati in tutte le partite, non volare alti ma stare con i piedi per terra. Dobbiamo partire subito al massimo. Il derby? Sono sempre sentiti ma valgono canini2sempre tre punti. Dobbiamo pensare partita per partita, sappiamo che il derby è una gara importante, ma prima dovremo partire bene e pensare partita dopo partita. La Lega Pro l’ho fatta undici anni fa, so che è un campionato molto difficile, ci sono squadre molto attrezzate ma ci sarà da lottare. Dovremo conquistarci punto dopo punto, ma con il lavoro si arriva a dove dobbiamo arrivare. Cigarini? Non l’ho ancora sentito, ma ho avuto tanti amici che hanno giocato qui che mi hanno consigliato di venire qui per la storia del Parma e per l’ambiente. Non ho avuto dubbi, ho conosciuto il Presidente, il Mister, i compagni, c’è un ambiente molto bello per lavorare bene. In Giappone ho fatto un’esperienza importante, ho incontrato diversi giocatori importanti. Mi sono trovato molto bene lì, rispetto all’Italia c’è meno lavoro tattico, c’è meno pressione dai media. Sono un difensore centrale che ha un buono stacco di testa senso della posizione e a cui piace lavorare di reparto con i compagni, parlo molto in campo, un po’ meno fuori. La squadra che temo di più? Non lo so, tutti parlano del Venezia e del derby, ma dobbiamo pensare solo al Modena, poi al Lumezzane. La difesa? Siamo tutti ottimi giocatori, però c’è da trovare feeling, lavorare, anche perchè con i nomi non si andrà da nessuna parte. Dovremo essere uniti, non difendono solo i difensori ma tutta la squadra. Benassi mi ha fatto un’ottima impressione, Mazzocchi ha un’ottima gamba e a fare il quinto è molto bravo, questi sono i compagni che non conoscevano e che mi hanno sorpreso”.

canini3La chiusura di Nevio Scala: I playoff? Noi dobbiamo guardare domenica per domenica, non dobbiamo fare programmi. All’ultima gara contro la Reggiana sarebbe bello arrivarci con venti punti di vantaggio, ma questo non credo che sia possibile. Dobbiamo avere rispetto, nessuna paura e la consapevolezza che siamo una squadra forte, e quindi direi che ci sono tutte le premesse per fare bene. C’è la giusta concentrazione, siamo pronti per partite. Il mercato chiude il 30 agosto, siamo molto attenti alle occasioni dell’ultimo minuto. Siamo al 90% una squadra già completa, ora potrebbe arrivare qualche sorpresa, ma non la cerchiamo con assiduità, con stress. Siamo attenti alle eventuali sorprese. Se Messi rescinde il contratto con il Barcellona e si offre al Parma ci penseremo. Ovviamente sto scherzando…