CANINI: “QUESTO È UN GRUPPO UNITO CHE ARRIVERA’ LONTANO. SAPPIAMO CHE DOBBIAMO ONORARE QUESTA MAGLIA”

Anche questa mattina, in vista della sfida contro la Maceratese, il Parma è sceso in campo a Collecchio agli ordini di Gigi Apolloni. I crociati hanno svolto la loro seduta al termine della quale ha parlato Michele Canini.

Ecco l’audio e la trascrizione delle parole del difensore crociato:

Nelle ultime partite siamo stati molto più compatti, stiamo crescendo sotto tutti i punti di vista, penso che i problemi non si risolvano in una settimana ma siamo abbastanza consci di quello che dobbiamo fare e stiamo migliorando. Le prestazioni e le vittorie ci aiutano a migliorare, quindi dobbiamo proseguire su questa strada senza abbassare la guardia. La sfida contro la Maceratese? Di sicuro, abbiamo capito che contro le squadre piccole si fa anche più fatica perchè si chiudono, poi incontrano il Parma e com’è capitato danno il 120% e dunque sarà difficile, però sappiamo che anche vincendo 1-0 muoviamo la classifica e questa è la cosa più pres-coly-canini-benassiimportante. Come ho detto prima sappiamo che c’è da migliorare, siamo consci di questo, dobbiamo lavorare sui difetti e migliorare i pregi. Se siamo sempre più un gruppo? Da quando sono arrivato ho trovato un gruppo molto molto unito, questo mi ha aiutato ad inserirmi molto velocemente. Ieri sera abbiamo fatto una cena, il Mister l’aveva promessa dopo la vittoria di sabato. Questo fa gruppo, ma questo è un gruppo unito che arriverà lontano. Le rivali principali? Per adesso quelle che sono là in alto in classifica, non dobbiamo guardare le altre, dobbiamo pensare a noi stessi, giocare partita dopo partita. Sabato c’è la Maceratese e pensare solo a quello, poi più in là penseremo alla classifica, a dove siamo e faremo altri discorsi. Il Parma ha una storia molto importante, e questo è un valore molto importante che abbiamo. Sappiamo che dobbiamo onorare questa maglia, che è molto importante, è una cosa che abbiamo e che dobbiamo avere dentro. La partita di Macerata che significato può avere rispetto al terremoto? È una cosa brutta, ho amici in quei posti che hanno dei problemi, siamo vicini come abbiamo già dimostrato. Dispiace, speriamo che si risolva al più presto. Il derby? Non è un orario perfetto per una partita così importante che arriva dopo molti anni, speriamo che chiudano un occhio e cambino l’orario soprattutto per i tifosi che lo aspettano da molto tempo. Il fatto di non aver fatto preparazione si sente. Giocando sto acquisendo condizione, manca poco. Adesso devo lavorare sui dettagli con i preparatori ma partita dopo partita mi sento meglio quindi c’è solo da lavorare e migliorare”.

Canini ha poi scherzato sul fatto che Apolloni abbia giocato nella partitella che ha concluso l’allenamento odierno, tra l’altro esibendosi in un paio di recuperi decisivi: “Si è comportato bene, ma ha pagato il fatto di essere nella squadra dei blu che oggi era un po’ statica, mentre la squadra dei vecchi ha avuto la meglio…”