CAMPEDELLI: “I TIFOSI IERI CI HANNO CARICATO DI ENERGIA: DOMANI DOBBIAMO DIMOSTRARLO A MODENA”

Domani si siederà in panchina per l’esordio stagionale a Modena, a causa della squalifica di Apolloni, lui che proprio in terra modenese ha giocato per diversi anni. Nicola Campedelli, vice del tecnico crociato, ha tenuto oggi la conferenza stampa della vigilia.

Ecco le sue parole:

“Ieri sera si notava da parte di tutti grande energia. La gente ce l’ha trasmessa, e questo è un grandissimo segnale, siamo tutti uniti e tutti abbiamo voglia di partire forte. Come arriva il Parma all’esordio? Noi siamo carichi, questo si respirava ieri sera, ed anche oggi negli spogliatoi. Siamo vogliosi e carichi, e poi dovremo campedellidimostrarlo in campo, con grande umiltà ma con consapevolezza che se saremo bravi ce la giocheremo alla grande. Il Modena ha in rosa dei giocatori che lo scorso anno erano titolari e giocavano in Serie B, ed in più ha aggiunto giovani estremamente interessanti. È una squadra che ha messo in grande difficoltà lo Spezia in Coppa Italia, con determinazione e freschezza. Noi dovremo essere pronti. Noi abbiamo il nostro modo di giocare e proveremo ad imporlo. Apolloni è molto attento ai dettagli anche sugli avversari, però per valorizzare le nostre qualità. Calaiò sta bene, è a disposizione, valuteremo come e se utilizzarlo. L’esperienza a Parma finora è fantastica, c’è un gruppo di lavoro strepitoso, non solo Apolloni che ogni giorno mi conferma le sue qualità straordinarie, ma anche tutti gli altri. Ho un ruolo di supporto ed ogni giorno cerco di darlo totalmente. Li Muli? Ha lavorato bene, poi per alcune dinamiche non è stato tesserato ma è un ragazzo che abbiamo apprezzato. Noi comunque siamo concentrati per valorizzare chi abbiamo in questo momento. Essere in panchina è emozionante, sarebbe emozionante anche essere lì semplicemente a supporto di Apolloni. Più che emozione è carica ed energia, che tutti abbiamo in corpo e che abbiamo assorbito ieri sera. Vogliamo scaricarla in campo domani e dimostrare il nostro valore. Dopo la sconfitta in Coppa Italia non eravamo contenti, perchè potevamo fare di più. Loro sono stati più cinici ed in certe cose più bravi di apolloni-campedelli-casellatonoi. Siamo vogliosi di rifarci e di concentrarci nel campionato. Il Modena è una squadra che è nobile, ho avuto anche modo di giocarci cinque anni e so che piazza è. Sicuramente noi vogliamo essere protagonisti. Credo che loro siano una buona squadra, ma noi guardiamo in casa nostra e vogliamo fare bene, e per questo dobbiamo essere sempre carichi e dimostrarlo. Le palle inattive? Come in tutte le cose serve lavoro e le persone. Noi abbiamo i giocatori giusti per ogni tipo di marcatura, quindi serve lavoro, che abbiamo fatto sempre e che in questa settimana abbiamo approfondito. Abbiamo tutte le qualità per difendere meglio. Guazzo dal primo minuto? Sceglierà il Mister, noi abbiamo tutti a disposizione. I nostri attaccanti? Sono tutte punte moderne, che possono esprimersi in più posizioni. Evacuo forse è un po’ più prima punta, ma si può scegliere ovunque ed è un vantaggio. Dipende dalle caratteristiche delle partite e da mille motivazioni, ma tutti gli attaccanti riescono ad interagire insieme”