CACIOLI: “VOGLIAMO REGALARE AI TIFOSI UNA PRESTAZIONE MASCHIA, E C’È LA TENSIONE GIUSTA…” – VIDEO

Si avvicina a grandi passi la sfida contro l’AltoVicentino, il big match di questo girone di ritorno. A tal proposito Luca Cacioli, esperto difensore crociato, ha parlato della preparazione del Parma a questa gara.

Ci stiamo allenando bene, siamo carichi il giusto, credo però che non sia la gara fondamentale. È una gara importante, durante l’anno ci sono quattro-cinque partite che danno quella svolta in positivo al campionato, questa è una di quelle. La difesa del Parma è tornata impermeabile e si prepara ad affrontare il secondo miglior attacco del campionato? Abbiamo iniziato bene il 2016, anche loro non hanno preso gol nelle prime tre partite, hanno preso 21/22 gol ma nelle ultime partite stanno concedendo poco anche loro. Sarà una partita difficile, sicuramente. Se li aspetteremo bassi? È inutile negarlo, noi abbiamo due risultati su tre anche se andremo lì a provare di vincere la partita, siamo in vantaggio di sette punti e credo che sia normale che loro debbano rischiare qualcosina in più di noi per colmare questo gap. Un po’ si scopriranno, fanno anche un 3-5-2 o un 3-4-1-2 quindi sarà difficile per loro cacioli-pre-altoma sarà altrettanto difficile per noi. Abbiamo provato comunque anche altre soluzioni. Chi temo di più dell’AltoVicentino? Hanno buoni attaccanti come le altre squadre, è il complesso della squadra che non fa paura ma che rispettiamo molto. Sono secondi in classifica, stanno facendo un gran campionato, hanno 49 punti, sicuramente hanno un parco di giocatori importanti per la categoria, hanno Falconieri, Odogwu, Rondon in panchina… Stanno facendo bene, ma anche noi… Due risultati su tre per chiudere il campionato? No, no, ci sono tantissime partite, abbiamo altre partite difficili con squadre altrettanto forti come l’Imolese o il Forlì, abbiamo un’altra trasferta a Correggio molto dura, questa gara è importante, pensiamo a questa ma il campionato non è assolutamente chiuso, a prescindere dal risultato di domenica. Non avevo dubbi che venissero molti tifosi, non mi aspettavo sinceramente che finissero 800 biglietti in così pochi minuti. Ero convinto che venissero venduti tutti, ma non così velocemente… Speriamo di dare ai tifosi una grandissima prestazione, maschia, per fare qualcosa di importante anche per loro. Questa settimana abbiamo lavorato come sempre, anche se c’è un po’ più di tensione… Almeno, per me è così, e credo che sia anche giusto. Tensione giusta, positiva, ma l’abbiamo preparata come le altre volte. Il caso Sarri-Mancini e se dall’alto della mia esperienza nei Dilettanti accadono queste cose? Non voglio entrare nel merito, ma posso dire che in campo queste cose accadono, secondo me non si va a dire queste cose davanti alle telecamere. Sarri ha detto sicuramente una parola più pesante, ma nel calcio ci sta, ne ho sentite di peggio… Credo che Mancini poteva anche evitare, aveva anche vinto…